Pare proprio che le mamme italiane amino particolarmente il web e usino la rete per ricavare informazioni e consigli su temi come la gravidanza e la salute dei loro bambini. Del resto Internet è un contenitore in cui se si è bravi nella “navigazione”, si possono recuperare facilmente e gratis una miniera di ottime notizie e informazioni utili per risolvere ogni problema.

A patto di andare a pescare nei siti giusti, le cui fonti siano attendibili e aggiornate, perché diversamente si rischia davvero di imbattersi in contenuti del tutto discutibili e prenderli per buoni, con tutte le possibili, deleterie conseguenze. Del resto è il bello del web, giusto?

Tornando alle nostre mamme, a informarci sulla loro particolare inclinazione alla navigazione in rete è un’inchiesta condotta dalla Sip (Società Italiana di Pediatria), che ha effettuato un’indagine accurata anche sugli argomenti più cercati. Ebbene, intanto una notizia interessante: su una media di 23 milioni di italiani che abitualmente consultano la rete, 11 sono donne. Di queste una buona fetta sono le mamme, che si informano attraverso i siti web tematici su gravidanza (disturbi, esami, sintomi, dieta, sviluppo del feto, parto eccetera) soprattutto (40% del totale) sulla salute dei loro pargoli.

Il web, quindi, visto come canale privilegiato per trovare rassicurazioni, risposte a dubbi e quesiti, e indicazioni pratiche per affrontare tutti quei piccoli e grandi problemi che la maternità comporta. Ma con il proliferare sei siti dedicati alle mamme, queste ultime come si “raccapezzano”? Dipende dalla “fase”. Durante la dolce attesa la ricerca è a 360°, ma dopo la nascita del bambino e nei suoi primi anni di vita, forse anche per il fatto di avere meno tempo a disposizione, la ricerca si fa più mirata e consapevole, con una maggiore attenzione all’attendibilità delle fonti. Ecco come ha commentato la ricerca il Presidente della Sip Giovanni Corsello:

I bisogni di informazione sui temi della salute e in particolare della salute dei propri figli sono in aumento in tutti i Paesi occidentali compresa l’Italia. Si impone oggi una nuova relazione tra genitori, media e società scientifiche all’insegna della qualità dei messaggi in termini di sicurezza e di evidenza scientifica. Internet è infatti una vera e propria miniera di dati e di notizie che vanno filtrati con estrema cura. La salute dei bambini è un bene primario per la società, anche in vista della salute della popolazione futura e la sua tutela passa anche attraverso un buon uso degli strumenti di comunicazione più attuali

Nel nostro piccolo, anche noi di Bebeblog siamo orgogliosi di poter fornire alle mamme informazioni e consigli, con serietà e scrupolo. E’ il nostro lavoro e cerchiamo di farlo nel modo migliore possibile per esser di reale aiuto e fornire un servizio che sia sempre più accurato e utile.

Foto| via Pinterest

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più

Baby learns how to Use Spoon

Altro su Gravidanza Leggi tutto