Seguici su

Cronaca

Neonate scambiate in culla ritrovano le mamme grazie al test del DNA

Incredibile storia di uno scambio di bebè nella culla accaduto in Argentina. Per fortuna, grazie all’intuito di una mamma e al test del DNA, le bimbe sono tornate dalle rispettive madri

E’ un segreto incubo di tutte le neomamme: che il proprio bebè venga scambiato in culla da infermiere sbadate e che quel bimbo che si ritrovano a cullare e ad allattare sia, in realtà, il figlio di un’altra.

Ebbene, una simile storia da telenovela argentina è accaduta – guarda caso – proprio in quella bella nazione sudamericana. Due mamme hanno rischiato di crescere, senza volerlo e saperlo, l’una la figlia dell’altra ma, stavolta, intuito e scienza si sono associati per evitare il fatale scambio.

La vicenda coinvolge due neomamme, ma l’eroina è solo una: Maria Lorena Gerbeno, avvocato di 37 anni che nel mese di settembre ha partorito il suo terzo figlio, una bimba, in una clinica privata chiamata Sanatorio argentino. Un bimba che alla nascita aveva pesato 3,1 kg e che era venuta al mondo dopo un cesareo. Peccato che poi, dopo il parto, la piccola che le infermiere avevano messo tra le braccia di Maria Lorena pesasse già 3,8 kg (alla faccia del calo fisiologico dei neonati), e fosse nata podalica, a detta del personale.

Come podalica? Ma se mi hanno fatto un cesareo!” risponde (il dialogo è immaginario ma più o meno ricalca quello che deve essere intercorso tra mamma e infermiere) Maria Lorena con più di una punta di serpeggiante sospetto. Quella pupa non era la sua. Come provarlo? Lo staff del nido dell’ospedale nega e naturalmente rassicura la donna affermando che si tratta di sue irrazionali paure. Irrazionali un tubo, pensa invece Maria Lorena. E i suoi sospetti trovano conferma una settimana dopo il parto, quando la donna, con la sua non figlia, torna in ospedale per i controlli.

Qui incrocia un’altra mamma – Veronica Tejada – con la sua bambina, venuta al mondo lo stesso giorno della sua. Due chiacchiere e il quadro combacia: c’è stato il classico scambio di culle! Maria Lorena sa come muoversi, è un avvocato e conosce la legge. Chiede al tribunale di minori che venga effettuato il test del DNA sulle due bimbe per scoprire chi sia di figlia di chi. A questo punto avrete già capito che l’esame dà conferma scientifica dell’errore intercorso, e dopo un mese circa dal parto le due mamme possono finalmente stringere al cuore le loro figlie biologiche.

Il lieto fine di questa vicenda ci piace moltissimo, perché racconta dell’istinto di una mamma, della sua caparbietà, dell’amicizia tra due donne per tramite delle loro figlie, e di un errore a cui si è posto rimedio prima che fosse troppo tardi. Ma per chiosare a puntino questa storia a suo modo edificante, vi riportiamo le parole con cui la signora Maria Lorena ha commentato l’increscioso scambio durante un’intervista alla tv:

Ho trascorso tre settimane con una bambina che non era mia figlia ma a cui ho dato tutto il mio amore perché sapevo che anche l’altra mamma avrebbe fatto la stessa cosa

Tutto è bene quel che finisce bene. (State sorridendo, vero?)

Leggi anche

Ragazza che pianifica la sua alimentazione Ragazza che pianifica la sua alimentazione
Scuola1 giorno ago

Alimentazione e apprendimento: consigli per una dieta equilibrata

Una dieta equilibrata è fondamentale per il nostro benessere generale e per la nostra capacità di apprendimento. L’alimentazione svolge un...

bambina con le mani insaponate bambina con le mani insaponate
Scuola2 giorni ago

Igiene e salute a scuola: insegnare le buone abitudini

L’igiene e la salute sono aspetti importanti, soprattutto per i bambini a scuola. L’igiene e la salute sono due aspetti...

donna che sorride donna che sorride
Scuola5 giorni ago

Gestire la routine mattutina: consigli per partire bene

Gestire la routine mattutina in modo efficace può fare la differenza nella qualità della giornata. La routine mattutina è un...

mamma e figlia mamma e figlia
Scuola7 giorni ago

Come affrontare l’ansia da separazione all’asilo

Ecco qualche strategia per affrontare l’ansia da separazione all’asilo. L’ansia da separazione è un problema comune che molti bambini affrontano...

mamma e figlia mamma e figlia
Scuola1 settimana ago

Prepararsi al primo giorno di scuola: una guida per le mamme

Il primo giorno di scuola è un momento emozionante e significativo nella vita di un bambino. Ecco come prepararsi! È...

mamma bambina libro mamma bambina libro
Scuola2 settimane ago

Incoraggiare la lettura a casa: consigli per i genitori

Leggere a casa può aiutare i bambini a sviluppare competenze linguistiche, cognitive e sociali. La lettura è un’attività fondamentale per...

mensa scolastica mensa scolastica
Scuola2 settimane ago

Intolleranze alimentari e mensa scolastica: una guida

Le intolleranze alimentari sono diventate sempre più comuni negli ultimi anni, ecco come affrontarle. Le intolleranze alimentari possono essere particolarmente...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola2 settimane ago

Il ruolo dei genitori nei compiti a casa: trovare un equilibrio

I compiti a casa sono una parte essenziale di ogni studente, ecco come trovare un equilibrio con i genitori. Svolgendo...

Studenti Studenti
Scuola3 settimane ago

Scegliere l’abbigliamento scolastico: comodità e stile

Scegliere l’abbigliamento scolastico giusto è una questione di equilibrio tra comodità e stile. L’abbigliamento scolastico è un aspetto importante della...

bullismo bullismo
Scuola3 settimane ago

Affrontare il bullismo a scuola: consigli per i genitori

In questo articolo, esploreremo alcuni consigli pratici per i genitori che desiderano affrontare il bullismo. Il bullismo è un problema...

bambino fa merenda bambino fa merenda
Scuola3 settimane ago

La merenda perfetta per la scuola: idee sane e gustose

La merenda perfetta per la scuola dovrebbe essere sana, gustosa e nutriente. Ecco qualche idea! La merenda è un momento...

Bambina a scuola Bambina a scuola
Scuola4 settimane ago

Navigare nella scelta della prima scuola: consigli per i genitori

La scelta della prima scuola per il proprio figlio è un processo importante, ecco qualche consiglio. La scelta della prima...