Il linguaggio dei bambini di 2 anni comincia di solito a formarsi: ogni bambino inizia a parlare con una maggiore consapevolezza e con un vocabolario più ricco con tempistiche diverse, ma solitamente e nella media è intorno ai due anni che il bambino comincia a dire tantissime parole. Non allarmiamoci troppo se il nostro cucciolo ancora non ne vuole sapere: diamogli un po’ di tempo.

Solitamente il linguaggio dei bambini di due anni si compone di una media di un centinaio di parole, tra le quali quelle fondamentali e quelle più pronunciate dagli adulti che lo circondano: il bambino, infatti, sa dire molto bene mamma e papà, ma anche altre parole di uso quotidiano come ad esempio ciao, pappa, nanna e anche nonni.

Ovviamente il vocabolario dei bambini può essere più o meno ricco: 25 parole è la soglia base, ma ci sono piccoli che arrivano a conoscere qualcosa come 310 vocaboli, anche se solitamente la media è di 150. Ci sono bambini più loquaci e altri meno chiacchieroni, ma se il piccolo capisce quello che gli diciamo e se a modo suo si fa capire, non dovrebbero esserci problemi: si tratta solamente di un piccolo ritardo nel linguaggio.

I bambini che ritardano a parlare potrebbero essere stimolati a imparare sempre più parole: possiamo leggere loro tantissime storie, invitandoli a ripetere i vocaboli che pronunciamo noi (ovviamente parole semplici e alla loro portata) o giocando con loro indicando le figure e chiedendo ai piccoli di dirci di che cosa si tratta.

In caso di dubbi, chiedete consiglio al vostro medico pediatra.

Via | Ilsole24ore

Foto | da Flickr di fdevillamil

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più

Come Fare un massaggio per liberare le vie respiratorie dei bambini

Altro su Crescita Leggi tutto