Morte in culla: la causa è stata scoperta

Per tantissimo tempo la cosiddetta morte in culla, la morte dei neonati durante il sonno, è rimasta senza un'apparente causa, una motivazione che potesse spiegare il fenomeno che preoccupa i neo genitori nel primo anno di vita del loro cucciolo. Ora la causa è stata scoperta.

Morte in culla

Le cause della morte in culla, il termine comune con cui vengono definiti i casi di SIDS nei neonati, finora erano avvolte nel mistero. Ma un recente studio medico avrebbe svelato le motivazioni per cui all'improvviso un neonato apparentemente sano viene ritrovato da mamma e papà senza vita nel suo lettino o nella sua culla.

I ricercatori del Boston Children's Hospital, infatti, hanno ipotizzato che la causa delle morti in culla andrebbe ricercata in un problema a carico di alcuni neurotrasmettitori che non permettono al bambino di svegliarsi in momenti di difficoltà, come quelli nei quali il piccolo sta assumendo poco ossigeno. Lo studio, pubblicato sulla riista Pediatrics, sottolinea come sia importante seguire alcune rigide regole per mettere a letto i neonati cercando di diminuire il rischio di SIDS.

Lo studio è stato condotto sui campioni del cervello di 71 piccoli morti per presunta SIDS, tra il 1995 e il 2008. Si trattava sia di bambini messi a dormire in posizioni solitamente considerate poco sicure sia in posizioni sicure. In tutti i casi sono state riscontrate alterazioni nei livelli di alcuni neurotrasmettitori:

Queste sostanze controllano respirazione, ritmo cardiaco, pressione e temperatura e in questo caso impediscono ai bambini di svegliarsi se respirano troppa anidride carbonica o il corpo diventa troppo caldo. Le regole per una corretta messa a letto restano quindi fondamentali, per evitare di mettere i bimbi in situazioni a rischio asfissia da cui non sono in grado di difendersi.

Per cercare di ridurre il rischio della morte in culla è bene mettere i neonati a dormire sulla schiena e non a pancia in giù, scegliendo un materasso rigido, evitando l'utilizzo del cuscino e mai far dormire i neonati nel lettone con i genitori. Inoltre, i piccoli vanno tenuti lontani dal fumo di sigaretta, non vanno coperti troppo e la temperature ottimale della stanzetta è tra i 18 e i 20 gradi. Anche il ciuccio nel sonno potrebbe aiutare i piccoli a ridurre il rischio di SIDS.

Via | Ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail