Cade proprio oggi un importante anniversario, la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Perché questa data è importante? Perché ricorda il giorno in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottò, nel 1989, la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. L’Italia ha ratificato la convenzione 2 anni dopo, nel 1991.

In questi giorni, noi di Bebeblog, stiamo seguendo un tema molto importante, quello dedicato ai bambini scomparsi, facendo luce su una questione dolorosa e che spesso è associata a casi di violenza e di maltrattamento, sia fisico e psicologico. Per quanto i diritti dei bambini siano cosa nota, purtroppo fatti di cronaca nazionali e internazionali ci ricordano che sono moltissimi gli adulti poco informati e che non rispettano i bambini come persone.

In occasione di questa ricorrenza ci sono moltissime iniziative: abbiamo già illustrato l’attività della Fondazione Rava, impegnata in 300 farmacie nella raccolta di farmaci per piccoli immigrati o che vivono in stato di povertà assoluta in Italia come in altri Paesi (ricordiamo i bambini di Haiti).

A Milano c’è poi la Marcia dei Diritti “Io come Tu” organizzata in collaborazione con Unicef di Milano e Arci Ragazzi: l’evento vede il contributo dei bambini delle scuole primarie e secondarie e delle loro famiglie, che cammineranno insieme dai giardini di Porta Venezia al Teatro Piccolo.

A Macerata, invece, torna il concorso “I bambini raccontano… la rabbia”, un concorso illustrato in cui i bambini raccontano la loro rabbia. E non è tutto. Imaginarium ha creato un’edizione speciale di KicoNico 20th Anniversary, i ricavi della vendita saranno utilizzati per “Playing for a better Future”, un progetto internazionale per migliorare la vita dei bambini senza famiglia che vivono in una casa adottiva.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più

Il vero robot di Gundam si muove

Altro su Cronaca Leggi tutto