Tra le sostanze nutritive di cui hanno bisogno i bambini in crescita le vitamine occupano un posto importante. A partire dai 3 anni il bimbo comincia uno sviluppo psico-fisico tumultuoso che impone un’alimentazione completa e ben bilanciata, in modo che tutti i principi nutritivi di cui ha bisogno siano presente nel giusto quantitativo.

Tra le vitamine di cui un piccolo di 3 anni necessita in questa sua fase di crescita ci sono la C (cruciale anche per rinforzare il suo sistema immunitario e aiutarlo a difendersi dalle infezioni), la vitamina D, che associata al calcio serve per lo sviluppo osseo e dei dentini, vitamine del gruppo B e folati che danno forza e aiutano lo sviluppo cerebrale, vitamina A per la vista e la vitamina E indispensabile soprattutto per i bimbi affette da dermatite e disturbi alla pelle e alla vista.

Le vitamine sono composti che non forniscono energia al corpo, ma che sono cruciali per il suo benessere, per coadiuvare molteplici funzioni biologhe fondamentali e per rinforzare l’organismo e prevenire molte malattie. Per questa ragione, dal momento le vitamine sono contenute soprattutto nella frutta e nella verdura, questi cibi non dovrebbero mia mancare nella dieta dei bambini dai 3 anni in avanti. Via libera, quindi, a 3 frutti e due piatti di verdure freschi al giorno, sempre diverse, quindi variate anche in base alle stagioni e ai colori.

Alternate, perciò, frutti e ortaggi arancioni, con quelli rossi, bianchi, verdi e viola), in associazione anche agli altri cibi. Ad esempio, dato che i bimbi piccolo storcono il naso davanti ai vegetali, cucinateli in modo sfizioso usandoli anche come impasto per polpette, nel condimento di pastasciutta, riso o lasagne, in divertenti spiedini o presentate come fossero animaletti o facce buffe.

La frutta può essere anche sostituita da succhi freschi (un classico: le spremute di agrumi) possibilmente senza aggiunta di zuccheri. Arricchite poi le vostre ricette, magari, di dolci, con la frutta secca – sia in guscio come noci e mandorle, che non come uvetta, datteri o prugne secche – dato che dai 3 anni in avanti il rischio di allergia da questi alimenti non esiste più.

Sono ricchi di vitamina E e del gruppo B, oltre che di minerali. La vitamina D la troviamo nel pesce, nelle uova e nei latticini, quindi inserite questi alimenti nella dieta dei bimbi. Il pesce – merluzzo, salmone, trota… quelli che loro amano di più – almeno 2 volte alla settimana, mentre uno yogurt tutti i giorni, magari per merenda, andrà benissimo.

E’ importante che i bimbi si abituino a mangiare la frutta e la verdura perché in questo modo non solo faranno il pieno di vitamine, ma ridurranno anche il rischio del sovrappeso e dell’obesità che, come sappiamo, proprio nella prima infanzia sta diventando un fenomeno sempre più preoccupante.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più

Un Angelo per Capello, raccolta di capelli da donare alle donne malate di cancro

Altro su Alimentazione per bambini Leggi tutto