Trigliceridi alti in gravidanza: le cause e la dieta da seguire

Durante la gravidanza può aumentare il livello di alcuni grassi nel sangue, come i trigliceridi e il colesterolo. Scopriamo perché e quale dieta sia indicata in questi casi


Durante la gravidanza le consuete analisi del sangue possono riservare delle sorprese alle future mamme: valori di trigliceridi e colesterolo molto più alti della media (e della soglia limite), tanto da suscitare vero e proprio panico.

Questi grassi, infatti, seppur normalmente prodotti dal nostro organismo, se presenti in quantità eccessive nel sangue possono favorire, nel tempo, disturbi molto seri alla circolazione e alla salute del cuore. Ecco perché in genere, quando si superano i limiti-soglia di 200 mg/dl di sangue, ci dobbiamo preoccupare.

I trigliceridi e il colesterolo, però, sono due lipidi con un ruolo diverso all'interno dell'organismo, ma entrambi cruciali, soprattutto in gravidanza. Le molecole di colesterolo (solo in parte minima desunti dall'alimentazione), servono per la costruzione delle membrane cellulari, e considerando quante sono le cellule di un feto in pieno sviluppo, si comprende per quale ragione il corpo materno cominci ad aumentare la sua produzione di questi lipidi.

I trigliceridi, invece, sono indispensabili per fornirci energia, infatti quando mangiamo alimenti contenenti zuccheri, l'organismo ne converte una parte in trigliceridi che vengono immagazzinati nelle cellule lipidiche onde fornirci riserve energetiche. Anche in questo caso, in gravidanza è più che normale che aumentino queste riserve! Non bisogna angosciarsi troppo se gli esami rivelano un aumento di questi valori nel sangue, nella maggior parte dei casi tendono a rientrare entro i limiti normali dopo il parto.

In ogni caso, soprattutto se la futura mamma ha una storia pregressa di colesterolo e trigliceridi elevati, meglio seguire una dieta leggera e povera di grassi animali, ma anche di zuccheri e di carboidrati semplici. Evitare, quindi di eccedere nel consumo di pasta, pane, dolci, condimenti grassi, carne rossa, e aumentare quello di frutta e di verdura e di pesce ricco di omega 3 (sono acidi grassi "buoni" che mantengono pulite le arterie e fanno benissimo a mamma e bebè). Per il resto, niente farmaci, un po' di sano moto che anche in gravidanza è consigliato, e tanta serenità.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail