Artrite reumatoide infantile: sintomi, cause e terapie

L'artrite reumatoide è una malattia degenerativa cronica autoimmune che colpisce le articolazioni del corpo. Purtroppo può colpire già in età infantile, vediamo con quali sintomi e come si può curare


L'artrite reumatoide, una malattia infiammatoria di origine autoimmune, può manifestarsi in età infantile con caratteristiche un po' diverse rispetto all'omologa degli adulti, anche se si manifesta nello stesso modo. Infatti questa patologia colpisce le articolazioni del corpo, provocando dolori e rigidità, soprattutto mattutina, nonché arrossamento e tumefazione delle parti colpite.

L'artrite reumatoide dell'infanzia - o giovanile - può insorgere dai primi anni di vita fino ai 16 anni, ma diversamente dalla patologia degli adulti (che colpisce soprattutto tra i 40 e i 60 anni) può non essere cronica e progressiva ma, nelle forme meno aggressive, risolversi con l'età.

A seconda del numero di articolazioni colpite, l'artrite reumatoide infantile si distingue in:


  • Pauciarticolare. E' la forma più comune e colpisce al massimo quattro articolazioni, soprattutto le ginocchia. Una caratteristica dell'artrite pauciarticolare è che tra i suoi sintomi dà anche problemi agli occhi e favorisce infiammazioni serie come l'uveite


  • Poliarticolare. In questo caso le articolazioni colpite da infiammazione sono più di quattro, prevalentemente le mani e i piedi in modo simmetrico


  • Sistemica. E' la forma più grave, in cui ad essere colpite da infiammazione non sono solo le articolazioni ma anche gli organi interni tra cui la milza, il fegato, il cuore, i linfonodi. In questo caso la reazione immunitaria è più vasta e difficilmente si può sperare in una guarigione in età adulta

In generale, ecco i sintomi principali dall'artrite reumatoide giovanile:


  • Dolore articolare soprattutto a carico di mani, piedi, ginocchia
  • Gonfiore articolare persistente
  • Difficoltà nel compiere semplici movimenti
  • Rigidità articolare, specialmente al mattino
  • Ritardi nelle crescita o asimmetrie evidenti (ad esempio, una gamba più corta dell'altra)
  • Disturbi infiammatori agli occhi
  • Malessere generale

Alla diagnosi di artrite reumatoide si arriva dopo alcuni esami incrociati, tra cui test ematici per scoprire eventuali anticorpi ANA e il fattore reumatoide. In ogni caso, per evitare conseguenze serie sulla salute dei bambini e per evitare che si verifichi un blocco della crescita, è necessario cominciare tempestivamente la cura, ovvero entro i sei mesi dalla comparsa dei sintomi. Le terapie per l'artrite reumatoide infantile si modulano in base alla tipologia e all'aggressività, in generale sono necessari antinfiammatori e analgesici FANS e farmaci corticosteroidi per consentire al bimbo una vita normale e tenere a bada i sintomi della malattia.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail