Vitamina B12, ci sono rischi per l'assunzione in gravidanza?

La vitamina B12 è un integratore alimentare che può essere utile anche in gravidanza. Ma ci sono controindicazioni all'assunzione di questo supplemento?


La vitamina B12, o cianocobalamina, è una sostanza importantissima per la nostra salute, e cruciale in gravidanza perché serve al feto per completare il suo sviluppo. Si tratta di una vitamina idrosolubile che troviamo contenuta in alcuni cibi di origine animale, come uova e latticini, carne (soprattutto fegato e frattaglie) e pesce, ma che viene accumulata in riserve organiche anche per anni.

Trovarsi in condizione di carenza di vitamina B12 è perciò possibile soprattutto quando si segua una dieta strettamente vegana, oppure quando vi sia un problema di malassorbimento o di deficit nella sintesi di questa molecola. Questa è la ragione per cui alle persone che non integrino le dosi necessarie di questa vitamina per il loro fabbisogno attraverso il cibo, si consiglia l'assunzione di integratori.

Tra le conseguenze di una carenza di vitamina B12 vi è una particolare forma di anemia definita perniciosa, e dovuta proprio all'incapacità del corpo di assimilarla per via enzimatica. Ad essere ancora più a rischio sono le donne in gravidanza, per cui le dosi giornaliere di cianocobalamina devono aumentare rispetto a quelle normali di un adulto. A cosa serve questa vitamina del gruppo B? Tra le sue funzioni troviamo quella di mantenere sane le cellule nervose, di stimolare la produzione di globuli rossi da parte del midollo spinale, e di sovrintendere alla sintesi del DNA.

Non ci sono controindicazioni all'assunzione di supplementi di vitamina B12 durante tutta la dolce attesa, meglio ancora se in associazione con acido folico o vitamina B6 e, anzi, le linee guida italiane consigliano una dose di 1,2 mcg al giorno da aumentare fino 1,5 mcg al giorno durante l'allattamento. Trattandosi di una vitamina idrosolubile, anche in caso di eventuale sovradosaggio, la quantità in eccesso si elimina attraverso le urine e il sudore.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail