Gli alimenti che contengono calcio per integrare l'alimentazione in gravidanza

Durante la gravidanza assumere il calcio attraverso l'alimentazione è cruciale per la salute della mamma e per lo sviluppo del feto. Vediamo in quali cibi si trova questo prezioso minerale


Durante tutta la gravidanza è molto importante che la madre assuma alimenti ricchi di calcio, un minerale prezioso per la salute di ossa e denti, nonché indispensabile al feto per il suo sviluppo.

Naturalmente esistono ottimi integratori alimentari che eventualmente la futura mamma può assumere durante la dolce attesa per essere sicura di garantirsi il corretto apporto di calcio di cui ha bisogno, ma l'ideale (e questo vale per tutti i principi nutritivi che ci servono per stare bene), è assimilarli attraverso il cibo. Il calcio, come ben sappiamo, è contenuto in quantità nel latte e nei latticini, ma non solo!

In realtà stiamo parlando di uno dei micronutrienti più presenti in natura, di cui "fare il pieno" attraverso un'alimentazione mirata non è difficile neppure se abbiamo un'intolleranza nei confronti del latte e dei suoi derivati (disturbo comune anche tra le mamme in attesa). Ad esempio, molti alimenti a base di soia, come il latte, il tofu, lo yogurt, sono arricchiti di calcio e vitamina D (quest'ultima indispensabile per fissare il minerale nelle ossa). Esistono poi anche ottime acque minerali ricche di calcio, adatte a chi non possa (o non voglia) mangiare i latticini.

Detto questo, per una donna incinta che non abbia problemi con il lattosio o con le proteine del latte, e che non sia vegana, e considerando che il fabbisogno di calcio in gravidanza è di 1000 mg al giorno (1300 se si hanno meno di 18 anni), ecco come colmarlo attraverso l'alimentazione quotidiana. Si può scegliere di assumere 700 cc di latte vaccino, oppure 500 cc di latte arricchito con calcio e vitamina D, oppure 50 g di formaggio tipo grana, oppure 200 cc di latte vaccino e due yogurt.

Il calcio si trova anche in molti alimenti di origine vegetale, come le comuni insalate, ed erbette come il basilico e il prezzemolo. Non c'è pericolo di "esagerare" con il calcio assunto attraverso il cibo, perché anche se ne dovessimo assumere troppo, il nostro corpo ne userebbe solo il tanto necessario ed eliminerebbe il superfluo. In ogni caso, per evitare pericolose carenze, è sempre meglio farsi prescrivere una dieta-tipo dal proprio ginecologo in modo da sapere di quali sostanze c'è più bisogno durante la dolce attesa e dove trovarle.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail