Perdite marroni in gravidanza: quando bisogna preoccuparsi?

Piccole perdite sono normali all'inizio della gravidanza, ma che significato hanno perdite ematiche di color marrone, e soprattutto, devono preoccupare la futura mamma?


Una donna in gravidanza sperimenta molte perdite vaginali rispetto a quando non è incinta. Possono essere bianche e abbondanti e persistere per tutta la dolce attesa, oppure possono essere poche gocce di sangue simili allo spotting premestruale.

Piccole emorragie in genere fanno paura alle future mamme, perché il primo pensiero è sempre quello che si tratti di una minaccia di aborto. In realtà, soprattutto all'inizio della gravidanza, un lieve sanguinamento cosiddetto "da impianto" è del tutto normale, soprattutto se assume un colore rosato o marrone chiaro.

Ma che significato hanno, invece, perdite ematiche di color marrone? Ebbene, l'origine è la stessa. Infatti quando l'ovulo fecondato si innesta nell'utero, una piccola parte di tessuto endometriale (la mucosa che riveste l'utero internamente) si sfalda e viene eliminata un po' come il sangue mestruale ma in minori quantità.

Non a caso queste perdite sono anche definite "false mestruazioni". Si tratta di un sanguinamento che può mescolarsi con le secrezioni vaginali e assumere colorazioni diverse per questa ragione. Spesso perdite marroni sono dovute al fatto che vengono emesse con un certo ritardo, e il fatto di permanere per qualche giorno nel canale vaginale ne modifica il colore a causa del fenomeno dell'ossidazione. Quindi, niente di cui preoccuparsi.

Tuttavia, se le perdite scure sono miste a coaguli o sono accompagnate da dolori forti, potrebbe esserci il rischio di una minaccia di aborto, anche se di solito in questi casi il sanguinamento è piuttosto di color rosso vivo. In generale, piccoli sanguinamenti di color marrone durante la gravidanza non sono considerati preoccupanti dai ginecologi perché si tratta di sangue "vecchio", che quindi non ha un significato patologico. Tuttavia, dal momento che la prudenza non è mai troppa, se queste emorragie vi paiono troppo abbondanti, se avvertite dolore, recatevi dal ginecologo per un controllo.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail