L'olio di fegato di merluzzo, integratore alimentare per bambini

L'olio di fegato di merluzzo un tempo veniva dato ai bambini in caso di inappetenza e anemia. Scopriamo se questo integratore alimentare è ancora "valido" per i nostri bimbi


Vero e proprio "spauracchio" per i bambini di un tempo, l'olio di fegato di merluzzo veniva in genere prescritto come integratore alimentare in caso di inappetenza, ritardo nella crescita, debolezza e anemia. Si tratta, in effetti, di un ottimo prodotto utilissimo per la salute dei piccoli soprattutto se soffrono di carenze nutrizionali, magari dovute ad intolleranze alimentari.

L'olio di fegato di merluzzo, che troviamo in commercio al naturale (dal gusto abbastanza sgradevole) o sotto forma di perle o capsule, è infatti ricco di sostanze nutritive importanti come gli acidi grassi omega 3 e le vitamine D, E e A.

Sono svariati i benefici che un'integrazione di questo olio di pesce può esercitare sui bambini in pieno sviluppo. Infatti i suoi micronutrienti e i grassi omega 3 in particolare agiscono a livello cerebrale, favorendone lo sviluppo, mentre lo iodio vitaminico di questo prodotto alimentare fa bene alla tiroide e alle ghiandole endocrine in generale.

Le vitamine A (il carotene) e E aiutano i bimbi che soffrono di malattie cutanee, in particolare di dermatite, a superare questo loro disturbo, mentre la vitamina D è indispensabile per fissare il calcio nelle ossa. Assumere un integratore come l'olio di fegato di merluzzo infine, stimola le difese immunitarie del bambino, rinforzandolo e aiutandolo ad ammalarsi di meno delle classiche infezioni infantili, così come a guarire prima qualora dovesse comunque prendersi un malanno.

Un cucchiaino al giorno (da assumersi con un po' di succo di limone per correggerne il gusto acre) sarebbe l'ideale, oppure una capsula al giorno, che è certo meno "traumatica". Naturalmente, dato che si tratta di un integratore alimentare molto ricco, è meglio evitare di darlo al bambino senza chiedere il parere del medico e senza reale necessità. Se il piccolo mangia bene, non ha infatti bisogno di nessun supplemento in più.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail