Fitte intercostali in gravidanza: le cause e le terapie da seguire

Durante la gravidanza, tra i tanti piccoli disturbi della futura mamme, ci sono anche "strani" dolori intercostali. Scopriamo cosa sono e come intervenire


Tra i sintomi e i disturbi tipici della gravidanza, quelli che possiamo considerare fisiologici, ci sono le fitte intercostali, spesso associate a mal di schiena e dolori al bacino. Nulla di grave, e neppure di strano. Infatti il corpo femminile, incluso l'apparato muscolo-scheletrico, deve adattarsi all'aumento repentino di volume dell'addome e al bambino nell'utero che "si fa spazio".

Pertanto accade che il bacino si allarghi, e la schiena subisca il contraccolpo del "nuovo baricentro". Ma è soprattutto la gabbia toracica che si dilata, perché l'utero spinge in alto gli organi della digestione e il diaframma sale e si allarga.

Questo fenomeno naturalmente non è privo di conseguenze sulla madre, che percepisce delle brevi fitte intercostali tanto più intense quanto più "rigido" sarà il suo apparato scheletrico. Una mamma giovane soffre meno questo tipo di dolori rispetto ad una mamma, magari primipara, attempata. Infatti i dolori ossei e articolari collegati con la gravidanza sono più intensi "la prima volta", perché in una gravidanza successivo il fisico sarà già più "allentato". In ogni caso non c'è nulla di cui preoccuparsi.

Per alleviare i dolori, nessun farmaco, naturalmente, men che meno antidolorifici, semmai potete seguire qualche buona abitudine. Potete ad esempio indossare dei body contenitivi specifici per la gravidanza, che hanno lo scopo di sostenere il busto, e fare regolarmente attività fisica.

Questo è forse il sistema migliore, perché in questo modo assumerete naturalmente una postura corretta, manterrete ossa e articolazioni ben ossigenate e allenate, cosa che renderà tutto il vostro apparato scheletrico più elastico. Evitate di aumentare troppo di peso, se riuscite, perché più chili vi portate addosso, più gravate sulla vostra schiena e sulle vostre ossa. Detto questo, un po' di pazienza, una volta nato il bambino le fitte intercostali spariranno.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail