Seguici su

Salute e benessere

Influenza nei bambini, il picco massimo è atteso dopo la Befana

Durante le vacanze natalizie circa 100mila bambini sono stati contagiati dall’influenza stagionale, ma il il picco massimo è previsto dopo la Befana

Sono tantissimi i bambini che hanno trascorso parte delle loro vacanze natalizie a letto con l’influenza, secondo le stime circa 100mila si sono ammalati solo nell’ultima settimana. Tuttavia, ci spiegano gli esperti, il vero picco dovrebbe arrivare – come del resto ogni anno – dopo la Befana, più o meno tra la metà e la fine del mese di gennaio.

Il virus di quest’anno, la cui sigla è AH3N2, sembra aver prediletto soprattutto i bimbi al di sotto dei 5 anni di età, circa il 20% del totale degli italiani contagiati tra Natale e Capodanno, ovvero 450mila in tutto.

Per i piccoli in buona salute non c’è bisogno di una profilassi particolare, dobbiamo anzi ricordare che le influenze, che sono determinate dall’azione infettiva di uno o più ceppi virali, non necessitano di terapie antibiotiche a meno che non si verifichino complicanze di origine batterica. I pediatri dell’ospedale Bambin Gesù di Roma, infatti consigliano soprattutto un’alimentazione “strategica” a base di frutta e di verdura ricche di vitamina C, magnesio e sostanze antiossidanti che rinforzano il sistema immunitario del bambino, riposo e una igiene scrupolosa.

Infatti il contagio del virus è molto facile, ancor prima che si manifestino i sintomi in modo conclamato. Sono sufficienti un colpo di tosse, uno starnuto, e persino una stretta di mano per trasmettere la malattia. Quindi le misure cautelative sono quelle note: evitare contatti troppo stretti con persone a rischio (inclusi i genitori con i proprio figli se hanno sostato in compagnia di persone potenzialmente infette), lavarsi spesso le mani, proteggersi la bocca e il naso quando si tossisce o si starnutisce.

La prevenzione più sicura, però, passa attraverso la vaccinazione. In genere, una volta effettuato il vaccino, l’immunizzazione arriva dopo 10 giorni-2 settimane, quindi i medici consigliano sempre di sottoporvisi entro la prima metà di dicembre. In ogni caso, questa misura preventiva è soprattutto necessaria per i bambini a rischio, affetti da malattie come la bronchite cronica, cardiopatie, diabete, patologie renali eccetera. In questi casi è il pediatra stesso che consiglia la vaccinazione, che è piuttosto sicura. In ogni caso, attenzione a tutto il mese di gennaio, perché sarà quello più “pericoloso”!

Leggi anche

bambina con le mani insaponate bambina con le mani insaponate
Scuola17 ore ago

Igiene e salute a scuola: insegnare le buone abitudini

L’igiene e la salute sono aspetti importanti, soprattutto per i bambini a scuola. L’igiene e la salute sono due aspetti...

donna che sorride donna che sorride
Scuola4 giorni ago

Gestire la routine mattutina: consigli per partire bene

Gestire la routine mattutina in modo efficace può fare la differenza nella qualità della giornata. La routine mattutina è un...

mamma e figlia mamma e figlia
Scuola6 giorni ago

Come affrontare l’ansia da separazione all’asilo

Ecco qualche strategia per affrontare l’ansia da separazione all’asilo. L’ansia da separazione è un problema comune che molti bambini affrontano...

mamma e figlia mamma e figlia
Scuola1 settimana ago

Prepararsi al primo giorno di scuola: una guida per le mamme

Il primo giorno di scuola è un momento emozionante e significativo nella vita di un bambino. Ecco come prepararsi! È...

mamma bambina libro mamma bambina libro
Scuola2 settimane ago

Incoraggiare la lettura a casa: consigli per i genitori

Leggere a casa può aiutare i bambini a sviluppare competenze linguistiche, cognitive e sociali. La lettura è un’attività fondamentale per...

mensa scolastica mensa scolastica
Scuola2 settimane ago

Intolleranze alimentari e mensa scolastica: una guida

Le intolleranze alimentari sono diventate sempre più comuni negli ultimi anni, ecco come affrontarle. Le intolleranze alimentari possono essere particolarmente...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola2 settimane ago

Il ruolo dei genitori nei compiti a casa: trovare un equilibrio

I compiti a casa sono una parte essenziale di ogni studente, ecco come trovare un equilibrio con i genitori. Svolgendo...

Studenti Studenti
Scuola3 settimane ago

Scegliere l’abbigliamento scolastico: comodità e stile

Scegliere l’abbigliamento scolastico giusto è una questione di equilibrio tra comodità e stile. L’abbigliamento scolastico è un aspetto importante della...

bullismo bullismo
Scuola3 settimane ago

Affrontare il bullismo a scuola: consigli per i genitori

In questo articolo, esploreremo alcuni consigli pratici per i genitori che desiderano affrontare il bullismo. Il bullismo è un problema...

bambino fa merenda bambino fa merenda
Scuola3 settimane ago

La merenda perfetta per la scuola: idee sane e gustose

La merenda perfetta per la scuola dovrebbe essere sana, gustosa e nutriente. Ecco qualche idea! La merenda è un momento...

Bambina a scuola Bambina a scuola
Scuola4 settimane ago

Navigare nella scelta della prima scuola: consigli per i genitori

La scelta della prima scuola per il proprio figlio è un processo importante, ecco qualche consiglio. La scelta della prima...

Comunicazione tra genitori e scuola Comunicazione tra genitori e scuola
Scuola4 settimane ago

La comunicazione efficace tra genitori e scuola

In questo articolo, esploreremo l’importanza della comunicazione tra genitori e scuola e forniremo suggerimenti su come migliorarla. La comunicazione efficace...