Seguici su

Salute e benessere

Influenza e parainfluenza nei bambini: le differenze, i sintomi e le cure efficaci

In inverno i bambini vengono colpiti spesso e volentieri da sindromi influenzali e parainfluenzali. Scopriamo come distinguerle e quali cure sono più efficaci

Nella stagione invernale, oltre all’influenza annuale provocata da uno o più ceppi di virus specifici, “girano” anche altre sindromi parainfluenzali che spesso danno sintomi analoghi e che quindi vengono scambiate facilmente con l’influenza vera e propria.
Come possiamo distinguere le diverse malattie da raffreddamento e, soprattutto, quali sono le cure più efficaci quando ad essere contagiati sono i nostri bambini? Partiamo con l’influenza stagionale.

Questa tipica patologia del freddo viene trasmessa da individuo a individuo attraverso le vie aeree, ma anche con una stretta di mano se nelle nostre estremità sono presenti i germi patogeni. Questi ultimi in genere appartengono alla famiglia degli Orthomixovirus (del tipo A e B) e provocano, sempre, i seguenti sintomi:

  • Febbre alta
  • Disturbi alle vie aeree come mal di gola, tosse, naso chiuso
  • Dolori osteo-articolari o muscolari

A queste tre tipiche manifestazioni dell’influenza si associano malessere generale, mal d testa, talvolta nausea. La febbre sale molto rapidamente, e permane per almeno 2-3 giorni, ma talvolta può prolungarsi fino ad una settimana. Nei bambini la temperatura corporea può innalzarsi fino a superare i 40 gradi. La cura per l’influenza in un bimbo in buona salute consiste soprattutto nel riposo a letto, in una buona idratazione (acqua, ma anche brodi leggeri, latte, camomilla e spremute fresche di agrumi), in una dieta nutriente ma digeribile, e un antipiretico per abbassare a febbre quando superi i 38° e mezzo.

Per una comune influenza non è necessario usare antibiotici, anzi, questo non farebbe che indebolire il piccolo. Per alleviare i sintomi si possono però somministrare dei buoni prodotti omeopatici come il Para-G, da assumersi ogni 2 ore fino a regressione. Veniamo alle sindromi parainfluenzali. Sono provocate da diverse famiglie di virus (soprattutto Adenovirus e Enterovirus), e si intensificano tra dicembre e marzo. Come distinguerle dall’influenza vera e propria?

L’indicatore principale, nella sintomatologia, è che manca “un tassello”. Ovvero, se un’influenza provoca sempre i tre sintomi succitati, una parainfluenza ne manifesta solo due. Potrebbe essere la febbre associata ai dolori articolari, oppure i disturbi alle vie aree senza febbre ma con dolori muscolari. In ogni caso, queste infezioni sono più brevi e meno intense, e si curano praticamente solo con il riposo e l’idratazione, cruciale in caso si manifestino anche sintomi intestinali come la diarrea.

Foto| via Pinterest

Leggi anche

bambino che scrive su un calendario e impara l'organizzazione del tempo bambino che scrive su un calendario e impara l'organizzazione del tempo
Scuola1 giorno ago

Insegnare ai bambini a organizzare il loro tempo di studio

In questo articolo, esploreremo alcune strategie efficaci per insegnare ai bambini a organizzare il loro tempo di studio. Insegnare ai...

viaggio in famiglia, aeroporto viaggio in famiglia, aeroporto
Gite e viaggi1 giorno ago

Come viaggiare con i bambini in Europa e creare ricordi indimenticabili

Viaggiare con i bambini in Europa può essere un’esperienza emozionante e coinvolgente per tutta la famiglia. Secondo una ricerca, oltre...

ragazza universitaria ragazza universitaria
Scuola4 giorni ago

Come affrontare il trasferimento in una nuova scuola

In questo articolo forniremo qualche consiglio per affrontare al meglio il trasferimento in una nuova scuola. Affrontare il trasferimento in...

bambino studia matematica bambino studia matematica
Scuola6 giorni ago

Affrontare le difficoltà in matematica: consigli per i genitori

In questo articolo, forniremo alcuni consigli utili per aiutare i genitori ad affrontare le difficoltà in matematica dei loro figli....

bambini che giocano a calcio bambini che giocano a calcio
Scuola1 settimana ago

La gestione dell’orario extra scolastico: attività e riposo

In questo articolo, esploreremo l’importanza di una gestione equilibrata dell’orario extra scolastico. La gestione dell’orario extra scolastico è un aspetto...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola2 settimane ago

Strategie per affrontare la scuola a casa: homeschooling

In questo articolo, esploreremo alcune strategie per affrontare al meglio questa sfida. Negli ultimi anni, l’istruzione a domicilio, conosciuta anche...

bambini a scuola che litigano bambini a scuola che litigano
Scuola2 settimane ago

Strategie per gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola

Gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola può essere una sfida per molti genitori. Ecco qualche consiglio. I conflitti tra...

bambini, squadra bambini, squadra
Scuola2 settimane ago

Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra

In questo articolo esploreremo l’importanza del gioco di squadra. Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra è un aspetto...

Comunicazione tra genitori e scuola Comunicazione tra genitori e scuola
Scuola3 settimane ago

Preparazione per i colloqui scolastici: consigli per i bambini

La preparazione per i colloqui scolastici è un processo importante per i bambini. Ecco qualche consiglio. I colloqui scolastici sono...

ragazza legge un libro ragazza legge un libro
Scuola3 settimane ago

Consigli per mantenere l’equilibrio tra scuola e hobby

Ecco qualche consiglio per mantenere un equilibrio sano tra scuola e hobby. Mantenere un equilibrio tra scuola e hobby può...

alunni e professore realizzano un progetto pratico alunni e professore realizzano un progetto pratico
Scuola3 settimane ago

Il valore dell’apprendimento pratico: progetti e attività

In questo articolo esploreremo il valore dell’apprendimento pratico, alcuni esempi e le sfide da affrontare. L’apprendimento pratico è un’importante componente...

mani che tengono la Terra mani che tengono la Terra
Scuola4 settimane ago

Integrare l’educazione ambientale nella vita quotidiana

In questo articolo, esploreremo diverse strategie per incorporare l’educazione ambientale nella nostra routine quotidiana. L’educazione ambientale è diventata sempre più...