Tosse stizzosa nei bambini: le cause e i rimedi naturali

La tosse secca e stizzosa nei bambini è in genere sintomo di tracheite virale, un malanno tipico della stagione invernale. Vediamo le altre possibili cause e le cure naturali efficaci


La tosse stizzosa è, in genere, una tosse secca, che non produce catarro ma che si associa a mal di gola e arrossamento della trachea. Tra le cause più frequenti di questo tipo di tosse estremamente stancante e fastidiosa, che spesso e volentieri colpisce i bambini soprattutto nella stagione fredda, ci sono infiammazioni alla gola come tracheiti, faringiti e laringiti, nella maggior parte di casi di origine virale.

Tuttavia, attacchi di tosse secca e persistente, possono essere scatenati anche da altro genere di infezioni alle vie respiratorie, come un'ipertrofia delle adenoidi e delle tonsille da infiammazione (molto comuni nella prima infanzia), e da forme di rino-sinusite.

Come si può curare la tosse secca e stizzosa nei bambini utilizzando solo i rimedi naturali? Per prima cosa, dal momento che i continui colpi di tose, che hanno lo scopo di espellere i germi presenti nelle vie aeree, possono irritare e seccare ulteriormente le mucose, è bene cercare di mantenere la gola ben umida con suffumigi o semplice vapore acqueo caldo. Per quanto riguarda i rimedi omeopatici, ecco quelli più indicati per questo tipo di tosse:


  • Drosera alla 9 CH (indicata soprattutto in caso di attacchi notturni che provocano il risveglio del bambino)
  • Bryonia alla 9 CH (indicata per tosse bruciante accompagnata da sete intensa)
  • Spongia Tosta alla 9 CH (indicata per tosse secca e "abbaiante")

Un ottimo effetto lenitivo, sedativo e calmante, poi, lo offre un classico rimedio della nonna: il latte caldo con il miele. Per i bambini intolleranti al latte vanno benissimo anche la camomilla o l'infuso di altea, sempre dolcificati con del buon miele. Se i disturbi non dovessero regredire in una settimana, più o meno il tempo necessario perché l'organismo superi un'infezione virale, è meglio rivolgersi subito al pediatra. Le tonsilliti di origine batterica, poi, vanno comunque curate con terapia antibiotica.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail