Testosterone alto nelle donne e gravidanza: è possibile il concepimento?

Il testosterone è un ormone androgeno che in piccole quantità viene prodotto anche dalle donne. Vediamo se livelli troppo elevati possono però compromettere la fertilità


Il testosterone è il principale ormone androgeno, ovvero maschile, che in piccole quantità anche le donne producono. Sono le ghiandole surrenali e le ovaie che si occupano di secernere questo ormone, che in buona parte viene poi trasformato in estrogeni.

I valori normali di testosterone nel sangue femminile oscillano tra gli 0,06 e gli 0,82 nm/dl, ma talvolta, soprattutto durante le prima adolescenza, possono aumentare oltre misura producendo alcuni tipici disturbi.

Ad esempio, tra i sintomi di una disfunzione endocrina e un livello eccessivo di testosterone, ci sono problemi come l'acne, la caduta dei capelli, l'irsutismo (eccessiva crescita dei peli del corpo), e anche le irregolarità mestruali. Queste, a loro volta, possono creare qualche complicazione nelle donne che cercano una gravidanza. Se, ad un piccolo aumento nella produzione di questo ormone maschile, non si associano altre disfunzioni ovariche e l'ovulazione avviene normalmente ogni mese, allora non esistono ostacoli particolari ad un possibile concepimento, e una donna può legittimamente attendersi di diventare mamma senza problemi.

Se, però, ad alti livelli di testosterone si accompagnano anche cisti ovariche, sindrome dell'ovaio policistico e amenorrea, allora, evidentemente, la fertilità può risultare compromessa. In questi casi l'attività ovarica appare ridotta, i cicli sono spesso anovulatori e quindi un concepimento naturale appare molto difficile. Tra le cause del testosterone elevato nel sangue possono esserci anche problemi seri come tumori delle ghiandole surrenali (definiti "secernenti") o all'ovaio, da curare con le terapie oncologiche disponibili.

Se le disfunzioni endocrine sono però semplicemente legate alla giovane età e ad una certa familiarità, si può intervenire somministrando la pillola anticoncezionale a base di progestinici ed estrogeni, oppure un farmaco, chiamato Androcur, che inibisce la produzione degli ormoni androgeni nelle donne. In ogni caso, se il problema è solo il testosterone alto, è difficile che la donna sia resa infertile da questo, quindi se anche i vostri dosaggi ormonali dovessero risultare un po' "sballati", non angosciatevi troppo!

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail