Autosvezzamento, consigli per insegnare ai bambini a conoscere il cibo

Autosvezzamento o svezzamento classico? Consigli utili per insegnare ai bambini a mangiare soli e a conoscere cibi e consistenze diverse

Svezzamento o autosvezzamento? Due termini simili che riguardano l’alimentazione dei neonati, che possono coesistere nella vita delle mamme e dei bimbi. A partire dai sei mesi di vita è possibile iniziare a dare ai bambini un cibo che non sia solo latte. A piccoli passi possono iniziare ad assaggiare cose nuove, scegliendo sempre tutto insieme al proprio pediatra.

Il cibo serve per alimentarsi, per crescere e stare bene, ma per i bambini piccoli è anche un modo per conoscere e relazionarsi con l’esterno. Mangiare le zuppe, le minestrine, i frullati e il latte con i biscotti è sicuramente bello per loro, perché assaggiano gusti nuovi.

È molto utile però anche promuovere l’autosvezzamento, cioè dare ai bimbi dei cibi che possono mangiare da soli. Bisogna seguire un programma con il pediatra e selezionare i cibi in base all’età e al feedback che ci da il bimbo.

Si possono dare, ad esempio, piccoli pezzetti di frutta o di verdura, un biscotto o un pezzetto di parmigiano. In questo modo, oltre che assaggiare sapori nuovi, il bambino potrà anche conoscere diverse consistenze e imparare a portare il cibo alla bocca da solo.

Ovviamente il bimbo impiegherà molto tempo a mangiare anche minuscole porzioni, ma sarà bello lo stesso. Si sporcherà moltissimo e sporcherà tutto intorno a lui per un raggio di almeno due metri, ma fa parte del divertimento! Cercate di avere pazienza… e una spugnetta sempre a portata di mano!

Autosvezzamento: con quali cibi iniziare?

Autosvezzamento

I cibi da proporre nelle prime settimane di autosvezzamento devono essere comodi da prendere per il bambino, altrimenti non riuscirà a mangiarli. Potete tagliare delle fettine o degli stick, ma devono più lunghi della manina perché il bambino per i primi 10 – 12 mesi non ha la presa a pinza pollice-indice, ma apre e chiude il pugno.

Tra i cibi che potete provare ci sono: banana, yogurt, zucca cotta, patata bollita schiacciata, riso scotto, polenta cremosa, tuorlo d’uovo morbido o frittata. Potete aggiungere altri alimenti man mano che il bambino prende confidenza con il cibo.

I Video di Bebèblog

Papillon Infant Baby Bath Tub Ring Seat Chair from Pomfitis