Seguici su

Istruzione

Bambini BES, chi sono e come riconoscerli: ecco i campanelli di allarme

bambino libri scuola

Chi sono i bambini BES? Vediamo come riconoscerli e quali sono i campanelli di allarme che non dovremmo sottovalutare.

Da qualche anno a questa parte, trovarsi davanti a sigle come BES, DSA o DAA è all’ordine del giorno. Stiamo parlando del mondo scuola e di una classificazione che riguarda i bambini con Bisogni Educativi Speciali. Vediamo chi sono e come riconoscerli.

Bambini BES: chi sono?

I bambini BES sono coloro che hanno dei Bisogni Educativi Speciali. Questo significa che, nel corso del loro percorso di studi, avranno necessità di un’attenzione particolare da parte degli insegnanti e dei genitori. Riconosciuti dal mondo scuola dal 2012, con la direttiva ministeriale “Strumenti di intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica“, gli alunni che rientrano in questa ‘categoria’ hanno bisogno di una diagnosi ufficiale da parte di un medico. Soltanto in questo modo, infatti, i docenti possono riconoscere il ‘disturbo’ e attuare una didattica ad hoc.

I BES si dividono in quattro grandi aree:

  • Disturbi evolutivi specifici: come i DSA (dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia) e l’ADHD, deficit di attenzione e iperattività. I bambini che rientrano in questa ‘categoria’ hanno un certificato del Servizio Sanitario Nazionale o da specialisti privati e un Piano Didattico Personalizzato, ma non hanno bisogno di un insegnante di sostegno;
  • Disabilità motorie e disabilità cognitive: anche queste sono certificate dal Servizio Sanitario Nazionale. C’è bisogno di un insegnante di sostegno e di un Piano Educativo Individualizzato;
  • Disturbi legati a fattori socio-economici, linguistici, culturali: bambini che non hanno conoscenza della lingua e della cultura italiana o con difficoltà di tipo comportamentale e relazionale. Non è necessario l’insegnante di sostegno, ma hanno diritto ad un Piano Didattico Personalizzato.
  • Bambini con Disturbi Aspecifici dell’Apprendimento (DAA), come: capacità cognitive ridotte e patologie e sindromi diverse.
educazione scuola elementare apprendimento

Come riconoscere i bambini con Bisogni Educativi Speciali?

In alcuni casi, come in presenza di autismo o sindrome di Down, i bambini BES sono facilmente identificabili. In altri, invece, si incontra qualche difficoltà. Generalmente, è il personale docente a segnalare alle famiglie che c’è qualche problema di apprendimento, richiedendo loro di sottoporre i bimbi ad una visita specialistica. Questo non deve assolutamente spaventare i genitori, anzi. In questo modo, infatti, ai bambini verrà assicurato un percorso didattico ad hoc, in grado di rispondere alle loro esigenze. In ogni modo, anche a casa mamma e papà possono fare caso ad alcuni atteggiamenti che possono essere confusi con la svogliatezza, quali:

  • difficoltà di concentrazione anche nelle piccole attività di lettura;
  • difficoltà a eseguire semplici esercizi di scrittura;
  • ricordare con fatica le prime nozioni di matematica.

Questi, ovviamente, sono solo degli spunti. Soltanto un medico può stabilire se i bambini hanno bisogno di interventi educativi speciali o meno.

Leggi anche

mamma abbraccia figlia adolescente mamma abbraccia figlia adolescente
Scuola2 giorni ago

Prepararsi per le gare scolastiche: incoraggiare i bambini

In questo articolo, esploreremo alcune strategie che possono aiutare i genitori a sostenere i propri figli nel processo di preparazione...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola4 giorni ago

La matematica a casa: rendere divertente l’apprendimento

Ecco qualche consiglio per rendere la matematica divertente e coinvolgente anche a casa. La matematica è spesso considerata una materia...

Bambina con occhiali da sole e orologio Bambina con occhiali da sole e orologio
Accessori5 giorni ago

Guida alla scelta dell’orologio perfetto per il tuo bambino: analogico o digitale?

Regalare un orologio a un bambino è un gesto ricco di significato, un vero e proprio passo verso la crescita....

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola6 giorni ago

Affrontare i problemi di linguaggio a scuola

In questo articolo esploreremo alcuni dei problemi di linguaggio e vedremo qualche consiglio per affrontarli. L’educazione è un diritto fondamentale...

bambini a lezione bambini a lezione
Scuola1 settimana ago

Strategie per migliorare la concentrazione a scuola

In questo articolo, esploreremo alcune delle strategie per migliorare la concentrazione a scuola. La concentrazione è una delle abilità fondamentali...

studentessa stressata studentessa stressata
Scuola2 settimane ago

Come gestire i malumori post-scuola

In questo articolo, esploreremo alcune strategie utili per affrontare i malumori post-scuola. I malumori post-scuola sono un fenomeno comune tra...

autostima dei bambini autostima dei bambini
Scuola2 settimane ago

Sviluppare l’autostima attraverso le attività scolastiche

Scopriamo quali sono le attività scolastiche che possono aiutare a migliorare l’autostima. L’autostima è un aspetto fondamentale per il benessere...

bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione
Scuola2 settimane ago

Parlare di diversità e inclusione con i bambini

In questo articolo forniremo alcuni consigli utili per parlare di inclusione e diversità con i bambini. Parlare di diversità e...

Bambini bici zaino scuola parco Bambini bici zaino scuola parco
Crescita dei figli2 settimane ago

I molteplici benefici della bicicletta per lo sviluppo dei bambini

L’uso della bicicletta fin dai primi anni d’infanzia ha numerosi punti di forza, purché questa attività sia gestita in modo...

adhd adhd
Scuola3 settimane ago

Supportare i bambini con ADHD a scuola

Scopriamo cos’è l’ADHD e come aiutare i bambini a cui viene diagnosticata. L’ADHD, acronimo di Attention Deficit Hyperactivity Disorder, è...

studente universitario che dorme sui libri studente universitario che dorme sui libri
Scuola4 settimane ago

L’importanza del sonno per la prestazione scolastica

In questo articolo esploreremo l’importanza del sonno per la prestazione scolastica e forniremo alcuni consigli. Il sonno è un elemento...

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola4 settimane ago

Sostegno per i bambini con difficoltà di apprendimento

I bambini con difficoltà di apprendimento possono affrontare sfide uniche nel loro percorso educativo. L’apprendimento è un processo fondamentale nella...