Bambini dipendenti da internet: i consigli di Save the Children per genitori più consapevoli

Bambini dipendenti da internet: i consigli di Save the Children per districarsi sul web, tra fake news e bufale

L’epoca che stiamo vivendo è costellata da numerose sfide per i bambini, e anche per noi adulti. Fra tutte, forse una delle problematiche più gravi è quella delle dilaganti fake news, bufale e notizie infondate che circolano su internet, e che stanno dividendo la popolazione mondiale e prolungando una situazione, quella che riguarda la pandemia di Covid, che non accenna ancora a concludersi.

Noi adulti e genitori abbiamo però il dovere di accompagnare per mano i nostri bambini verso un mondo più chiaro e sicuro. Ma come fare?

A venire in nostro soccorso ci pensa il team di Save the Children, che di recente ha stilato una semplice lista di tre regole per non farsi ingannare dalle fake news e per insegnare ai bambini, sempre più dipendenti da internet, a sviluppare le proprie capacità di pensiero.

Come spiegano gli esperti, le fake news spesso sono difficili da riconoscere proprio perché “fanno leva sui preconcetti delle persone, andandoli a rafforzare”.

Giorno dopo giorno, le bufale finiscono quindi per diffondersi con prepotenza, viaggiando da uno smartphone all’altro e andando a influenzare anche i bambini, che spesso non hanno i mezzi e le conoscenze per poter distinguere ciò che è vero da ciò che invece non lo è.

Vediamo dunque quali sono i consigli che Save the Children dedica ai genitori per un uso più consapevole del mondo digitale.

Bambini dipendenti da internet: i consigli di Save the Children

  1. Verificare l’attendibilità delle fonti di una notizia prima di condividerla: sia per i bambini che per noi adulti, questo rappresenta un passo determinante. Su internet chiunque può scrivere qualunque cosa. Potremmo dire che un determinato personaggio è stato inventato da un governo dittatoriale che vuole fare il lavaggio del cervello ai bambini di tutto il mondo, e in men che non si dica la notizia farebbe il giro del web, e puoi scommetterci che qualcuno crederebbe a una simile fandonia. Prima di condividere qualsiasi notizia, risali sempre alla fonte e verifica che sia davvero attendibile e seria.
  2. Non lasciare soli i bambini alle prese con i social, internet e YouTube. Fai capire ai tuoi figli che internet è facilmente manipolabile, e che non si tratta di un mondo sicuro e privo di pericoli. Insegna ai tuoi figli a usare internet in modo consapevole e con coscienza.
  3. Insegna ai tuoi figli a riflettere e ad accogliere anche la noia. Spesso cerchiamo di distrarci sfogliando pagine e pagine sul nostro social preferito, per poi accorgerci di aver solo perso del tempo prezioso che avremmo potuto impiegare in modi ben più proficui. Facciamo in modo che i nostri figli non si perdano fra post, foto e video che hanno il valore di un secondo, e insegniamo loro a godere anche della noia e a cercare passatempi più utili.

I consigli di Save the Children sono ottimi non solo per i bambini, ma anche per noi adulti, per imparare a fare un uso più consapevole dei social e dei dispositivi tecnologici che ci accompagnano dal mattino fino alla sera, poco prima di chiudere gli occhi.

via | Save The Children