Bambini in spiaggia e coronavirus: come comportarsi?

Bambini in spiaggia e coronavirus: quali sono le regole da seguire per non correre rischi? Ecco alcuni consigli che devi tenere a mente

Bambini in spiaggia e Coronavirus: a cosa bisogna prestare attenzione per ridurre il rischio di contagio? Come ben sappiamo, al momento i bambini non sono inclusi nella campagna vaccinale per combattere la diffusione del Covid-19. Ciò significa che, mentre noi adulti abbiamo la possibilità di tutelare ancor meglio la nostra salute, i bambini dovranno ancora attendere.

Un anno e mezzo di pandemia e isolamento sociale hanno però influenzato molto la vita e la salute psicologica dei nostri figli, cambiando in qualche modo anche il loro comportamento.

Distanziamento sociale, mascherine, impossibilità di entrare in contatto con gli amici neanche durante il gioco, sono tutti concetti difficili da comprendere per un bambino, soprattutto se si trova in spiaggia insieme agli altri compagnetti.

Purtroppo sappiamo bene che l’emergenza Covid non si è ancora conclusa. Tuttavia, con l’arrivo dell’estate desideriamo regalare una boccata d’aria ai nostri figli, vogliamo che si divertano e che possano giocare al mare nel modo più normale possibile. In questo articolo vogliamo fornirti una serie di consigli per far giocare i tuoi bambini in spiaggia, senza però mettere a rischio la loro salute e quella degli altri membri della famiglia che non hanno avuto ancora la possibilità di vaccinarsi.

Bambini in spiaggia e coronavirus: come comportarsi?

Portare i bambini in spiaggia in tempi di Coronavirus può sembrare particolarmente stressante e complicato. In realtà, quasi due anni di emergenza Covid ci hanno portati ad apprendere tante piccole regole efficaci contro il rischio di contagio. Bene, le stesse regole andranno applicate anche al mare. Ecco quindi un piccolo elenco che dovresti tenere a mente:

  1. Preferire i giochi all’aperto se tuo figlio si trova in compagnia di altri bambini. Potreste optare per giochi che permettano di mantenere una certa distanza, come quelli con le pistole ad acqua, le gare di nuoto, la palla a volo e così via.
  2. Se non è possibile mantenere un distanziamento, indossare una mascherina protettiva.
  3. Lavare e igienizzare spesso le mani ed evitare di toccare occhi, naso, bocca e orecchie
  4. Se i bambini stanno giocando in acqua in mezzo a molta gente, fategli fare una piccola pausa sotto l’ombrellone, finché la spiaggia non si sarà svuotata un tantino, in modo che i piccoli non siano circondati da troppe persone senza DPI.
  5. Scegli di andare a mare nelle ore meno affollate, in modo da mantenere un adeguato distanziamento dalle altre persone.

Foto da Pixabay