Bambini prematuri: la voce della mamma allevia il dolore

I bambini prematuri avvertono meno il dolore se stimolati dalla voce della mamma: scopri cosa rivelano gli autori di questo nuovo studio

La voce della mamma può alleviare il dolore dei bambini prematuri sottoposti a procedure mediche. Questo straordinario effetto benefico è stato confermato da uno studio che ha coinvolto l’Università della Valle d’Aosta, l’Università di Ginevra e l’Usl della Valle d’Aosta, e che è stato pubblicato sulla rivista scientifica Scientific Reports.

I bambini nati prima del termine, e cioè quelli dati alla luce prima delle 37 settimane di gestazione, vengono generalmente separati dalla mamma e dal papà molto presto. Spesso questi bambini vengono messi al sicuro in un’incubatrice. Qui, vengono sottoposti a numerosi controlli, esami e trattamenti medici anche dolorosi.

Purtroppo, non sempre è possibile somministrare degli antidolorifici, a causa dei potenziali rischi per il loro sviluppo. Ed è qui che, secondo la nuova ricerca, entra in gioco la voce della mamma.

Gli effetti della voce della mamma per i bambini prematuri

Il nuovo studio, condotto su un gruppo di 20 bambini prematuri nati all’ospedale Parini ad Aosta, ha infatti rivelato che la voce materna può avere un effetto calmante per il piccolo.

I ricercatori hanno condotto tre diversi esperimenti. In un primo momento le procedure mediche (per la precisione un esame del sangue quotidiano) venivano eseguite senza la presenza della mamma. Le successive due volte, i medici hanno eseguito il test di fronte alla madre che, durante il prelievo, parlava o cantava una canzone.

Osservando il comportamento del bambino gli esperti hanno notato una riduzione dei segni di espressione del dolore. Inoltre, anche il livello di ossitocina del bambino è aumentato in modo significativo. L’ossitocina è un ormone coinvolto nell’attaccamento e legato alla gestione dello stress. Ciò significa che la voce della mamma ha effettivamente esercitato un potere calmante per il bambino.

La nuova ricerca dimostra dunque l’importanza della presenza dei genitori per i bambini prematuri, che più degli altri devono affrontare momenti molti stressanti e difficili sin dalla nascita.

via | Ansa
Foto di RitaE da Pixabay
Foto di Tú Nguyễn da Pixabay