Come capire se mio figlio è un genio

Come capire se mio figlio è un genio? Scopri quali sono i segnali che non dovresti ignorare e cosa bisogna sapere sul QI dei bambini

Hanno un’intelligenza oltre la media, curiosi e dotati di una straordinaria creatività, ma nonostante ciò, spesso vengono sottovalutati o talvolta persino isolati. Stiamo parlando dei cosiddetti “geni”, un termine che riassume in qualche modo le eccezionali capacità che caratterizzano alcuni bambini. Ogni genitore ama pensare che il proprio piccolo sia più bravo dei suoi compagnetti, ci piace pensare che abbia delle capacità che lo rendono in qualche modo “speciale”, e per certi versi è così. Per noi mamme e papà, i figli sono delle creature speciali e diverse da chiunque altro.

In alcuni casi però, un genitore può cogliere dei segnali molto particolari dal proprio bambino. Può arrivare a chiedersi se il realtà il piccolo (o la piccola) non sia un genio. I bambini e le bambine plusdotate possono presentare delle peculiarità uniche. Riuscire a capire se un bambino è un genio richiede attenzione da parte dei genitori e degli insegnanti. Spesso un bambino particolarmene intelligente finisce infatti per amalgamarsi al resto dei compagni, perché si sente escluso dai coetanei e incompreso dagli adulti che fanno parte della sua vita.

Quello che caratterizza un bambino plusdotato è un tesoro che va riconosciuto e valorizzato, protetto e incoraggiato. Ma a questo punto rispondiamo alla nostra domanda, ovvero “come capire se tuo figlio è un genio”? Vediamo quali sono le caratteristiche che potrebbero farci supporre che lo sia.

Come capire se mio figlio è un genio?

Generalmente i piccoli geni hanno delle straordinarie capacità di apprendimento e di ragionamento. Ma queste non sono le sole e uniche caratteristiche. Vediamo da vicino quali sono i segnali da non ignorare:

  • Rendimento del 10% superiore in almeno un’area (come matematica, musica, lingue, arte, sport o altre attività)
  • QI superiore alla media
  • Tendenza a raggiungere i traguardi di sviluppo in anticipo rispetto ai coetanei
  • Capacità linguistiche avanzate (ampio vocabolario o capacità di pronunciare frasi prima dei coetanei)
  • Capacità superiore alla media di memorizzare fatti e informazioni e di comprendere concetti astratti e complessi
  • Acuto senso dell’umorismo
  • Vasta gamma di interessi, grande curiosità e creatività
  • Spiccata sensibilità ed empatia nei confronti dei sentimenti altrui
  • Tendenza ad avere un grande senso di giustizia e alti livelli di moralità

Parliamo di QI nei bambini plusdotati

E parlando di quoziente intellettivo (QI), probabilmente vi starete chiedendo come fare a valutarlo e misurarlo. Ebbene, esistono molti studi privati che permettono di valutare il QI dei bambini e degli adulti.

In media, il test del QI per bambini moderatamente dotati dovrebbe dare un risultato compreso fra 120 e 129. Si parla invece di bambini altamente dotati quando il punteggio del QI è pari o superiore a 140.

via | BabyCenter
Foto di Nguyen Dinh Lich da Pixabay

I Video di Bebèblog

Epatite B ed Epatite C