Come finire i compiti delle vacanze velocemente

Manca poco all’inizio della scuola: siete alle prese con i tanto famigerati compiti delle vacanze? Vi spieghiamo come finirli velocemente.

Come finire i compiti delle vacanze velocemente è l’interrogativo (forse più la missione) che i genitori si pongono ogni anno a fine agosto, quando l’inizio della scuola non è più solo un lontano miraggio. Quando arriva il momento di completarli (ammesso che si siano mai iniziati) si tratta sicuramente di un grande lavoro nel quale i bambini, volenti o nolenti, devono mettere tutta la loro motivazione. Ma cosa fare, da genitori, per aiutarli? Te lo spieghiamo di seguito.

Consigli per finire presto i compiti delle vacanze

I compiti delle vacanze sono progettati per far sentire agli studenti che, anche durante l’estate, stanno ancora imparando le lezioni. Durante la pausa estiva, infatti, i bambini tendono a diventare pigri e procrastinatori. Per evitarlo, la scuola fornisce loro un elenco di compiti da svolgere durante questo lasso di tempo (che ovviamente non viene rispettato, altrimenti non saremmo qui a parlare di come finirli velocemente). Scherzi a parte, ecco come puoi aiutarli.

Come finire i compiti delle vacanze velocemente

  • Sveglia presto. Tranquilla, non significa che devi fare alzare i tuoi bimbi alle 6 del mattino. Ma che puoi iniziare a tornare ai cari vecchi ritmi sonno/veglia, quello sì. Quindi a letto presto e in piedi ad un orario decente, in modo che di mattina, con calma e serenità, ci si possa dedicare ai libri. Pomeriggio libero, però.
  • Prima i compiti più difficili. Già, quelli che i piccoli non vorrebbero mai fare. Lasciandoli per ultimi non si cancelleranno magicamente. Con la mente più fresca, finirli sarà un gioco da ragazzi e loro si sentiranno molto più motivati per fare il resto.
  • Elenco in ordine di priorità. Insieme al consiglio precedente, fare un elenco dei compiti in base alla loro priorità potrà aiutarli a raggiungere meglio gli obiettivi. Possono usare dei diversi colori (rosso, nero e blu, ad esempio) per scriverli su un foglio bianco dedicando un colore diverso alle diverse “urgenze”. Cancellare le attività completate conferirà ai bambini un bel senso di potere.
  • Al bando le distrazioni. Niente computer, cellulare o tv nella stanza nella quale i piccoli devono fare i compiti: solo loro ed i libri. Vedrai, sarà più semplice che si concentrino e lo rimangano a lungo.
  • Sì agli incentivi. Ovvero, premiare i piccoli al termine di ogni compito. Ad esempio con la merenda, con 15 minuti di pausa e così via.

Foto di Patrice Audet da Pixabay e di StockSnap da Pixabay