Seguici su

Istruzione

Prima Comunione, come si mettono le mani per ricevere l’Eucarestia: ecco cosa dire ai bimbi

bambino bambina comunione vestiti bianchi

La Prima Comunione si avvicina e uno dei dubbi dei bambini riguarda le mani: come si mettono per ricevere l’Eucarestia? Ecco cosa dire loro.

Per i bambini, la Prima Comunione è un momento molto importante. Anche se è il secondo sacramento che ricevono, è il primo che vivono in modo attivo, sentendosi protagonisti assoluti. In molti temono di compiere qualche passo falso, rovinando così il grande giorno. Uno dei tanti dubbi che si pongono i bimbi riguarda le mani: come si mettono per ricevere l’Eucarestia?

Prima Comunione: come si mettono le mani per ricevere l’Eucarestia?

La Prima Comunione è, sia per i bambini che per i genitori, un giorno molto importante. Mamma e papà vedono il loro cucciolo farsi grande ed entrare a far parte della comunità cristiana, mentre i bimbi si sentono al centro dell’attenzione, protagonisti assoluti di una grande festa. Vestiti di tutto punto, i piccoli si avvicinano al Signore, diventando parte attiva durante le celebrazioni future.

Per la prima volta, i bambini riceveranno “il Corpo e il Sangue di Cristo” ed è per questo che si pongono una domanda: come si mettono le mani per prendere l’Eucarestia? Spieghiamo ai bimbi che questo è un momento sacro, che non equivale al semplice “mangiare l’ostia”. Le mani vanno messe una sopra all’altra, la sinistra sopra la destra. E’ la mano sinistra, ovvero quella del cuore, che accoglie l’Eucarestia, mentre è la destra che la prende per portarla alla bocca. Appena il sacerdote alza l’ostia davanti ai suoi occhi, il bimbo deve rispondere “Amen” e, solo in seguito, metterla in bocca.

bambini chiesa comunione

In quale altro modo si può ricevere l’Eucarestia?

Spiegate ai bimbi che, non solo nel giorno della Prima Comunione ma anche in tutte le altre celebrazioni, possono ricevere l’Eucarestia anche senza utilizzare le mani. Volendo, infatti, il sacerdote può appoggiare l’ostia direttamente sulla loro lingua.

E’ importante, inoltre, sottolineare che l’ostia non va masticata, ma bisogna lasciare che si ammorbidisca in modo naturale. Inoltre, se si usano le mani, va messa in bocca prima di allontanarsi dall’altare per tornare al proprio posto.

Leggi anche

bambino che scrive su un calendario e impara l'organizzazione del tempo bambino che scrive su un calendario e impara l'organizzazione del tempo
Scuola1 giorno ago

Insegnare ai bambini a organizzare il loro tempo di studio

In questo articolo, esploreremo alcune strategie efficaci per insegnare ai bambini a organizzare il loro tempo di studio. Insegnare ai...

viaggio in famiglia, aeroporto viaggio in famiglia, aeroporto
Gite e viaggi1 giorno ago

Come viaggiare con i bambini in Europa e creare ricordi indimenticabili

Viaggiare con i bambini in Europa può essere un’esperienza emozionante e coinvolgente per tutta la famiglia. Secondo una ricerca, oltre...

ragazza universitaria ragazza universitaria
Scuola4 giorni ago

Come affrontare il trasferimento in una nuova scuola

In questo articolo forniremo qualche consiglio per affrontare al meglio il trasferimento in una nuova scuola. Affrontare il trasferimento in...

bambino studia matematica bambino studia matematica
Scuola6 giorni ago

Affrontare le difficoltà in matematica: consigli per i genitori

In questo articolo, forniremo alcuni consigli utili per aiutare i genitori ad affrontare le difficoltà in matematica dei loro figli....

bambini che giocano a calcio bambini che giocano a calcio
Scuola1 settimana ago

La gestione dell’orario extra scolastico: attività e riposo

In questo articolo, esploreremo l’importanza di una gestione equilibrata dell’orario extra scolastico. La gestione dell’orario extra scolastico è un aspetto...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola2 settimane ago

Strategie per affrontare la scuola a casa: homeschooling

In questo articolo, esploreremo alcune strategie per affrontare al meglio questa sfida. Negli ultimi anni, l’istruzione a domicilio, conosciuta anche...

bambini a scuola che litigano bambini a scuola che litigano
Scuola2 settimane ago

Strategie per gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola

Gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola può essere una sfida per molti genitori. Ecco qualche consiglio. I conflitti tra...

bambini, squadra bambini, squadra
Scuola2 settimane ago

Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra

In questo articolo esploreremo l’importanza del gioco di squadra. Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra è un aspetto...

Comunicazione tra genitori e scuola Comunicazione tra genitori e scuola
Scuola3 settimane ago

Preparazione per i colloqui scolastici: consigli per i bambini

La preparazione per i colloqui scolastici è un processo importante per i bambini. Ecco qualche consiglio. I colloqui scolastici sono...

ragazza legge un libro ragazza legge un libro
Scuola3 settimane ago

Consigli per mantenere l’equilibrio tra scuola e hobby

Ecco qualche consiglio per mantenere un equilibrio sano tra scuola e hobby. Mantenere un equilibrio tra scuola e hobby può...

alunni e professore realizzano un progetto pratico alunni e professore realizzano un progetto pratico
Scuola3 settimane ago

Il valore dell’apprendimento pratico: progetti e attività

In questo articolo esploreremo il valore dell’apprendimento pratico, alcuni esempi e le sfide da affrontare. L’apprendimento pratico è un’importante componente...

mani che tengono la Terra mani che tengono la Terra
Scuola4 settimane ago

Integrare l’educazione ambientale nella vita quotidiana

In questo articolo, esploreremo diverse strategie per incorporare l’educazione ambientale nella nostra routine quotidiana. L’educazione ambientale è diventata sempre più...