5 consigli per una routine del sonno efficace per i bambini

Routine del sonno per i bambini: scopri quali sono i consigli efficaci per migliorare la nanna dei tuoi bambini in modo semplice

Ci risiamo: è l’ora della nanna ma il vostro piccolo “angioletto” non vuole saperne di andare a dormire. Trova mille scuse per alzarsi, per chiacchierare, per giocare, fare i capricci e per posticipare il più possibile il momento di spegnere le luci. Sapete come potreste risolvere la situazione? Con una buona routine del sonno, una sorta di “To do list per la nanna” che sia efficace e regolare.

Forse non vi sorprenderà saperlo, ma una routine quotidiana è molto importante per crescere dei bambini sani ed equilibrati. Quella della nanna poi, è la “routine” più importante di tutte. Il motivo è molto semplice: un bambino che dorme male e poco, durante il giorno sarà stanco, irrequieto, svogliato. Sarà un bambino con sonnolenza e difficoltà di concentrazione, e ciò si ripercuoterà anche sul rendimento scolastico e sulle relazioni con i compagnetti e con la famiglia.

Capite quindi quanto sia importante dormire bene? Se il vostro piccolo non dorme abbastanza o lo fa in modo irregolare, sarà dunque il caso di correre ai ripari e di impostare una sana routine del sonno. In questo articolo vedremo quali sono gli step più efficaci per migliorare l’ora della nanna, e vedremo anche quali sono alcuni consigli extra da seguire. Chissà che queste semplici regolette non servano a migliorare anche il sonno delle mamme e dei papà!

Come impostare una routine del sonno efficace

Come abbiamo visto, avere una sana routine prima di andare a letto è importante, non solo per i bambini, ma anche per noi adulti. Per organizzare un programma regolare ed efficace sarà importante iniziare alla stessa ora ogni sera.

Una routine prima di coricarsi potrebbe consistere nel:

  1. Lavare i denti e fare un bagno caldo e profumato (evitate però di usare acqua troppo bollente)
  2. Fare una tranquilla chiacchierata insieme al bambino in merito alla sua giornata
  3. Leggere una storia a letto: il bambino potrà farlo insieme ai genitori o anche da solo, se è già abbastanza grande.
  4. Per favorire il relax, invitate il bambino a provare delle tecniche di respirazione e rilassamento, che saranno utili soprattutto se vostro figlio è particolarmente agitato o stressato (si, anche i bambini possono essere stressati). A tal proposito, se il piccolo manifesta delle preoccupazioni, non ignoratele etichettandole come “problemi infantili di poco conto”. Parlate con i vostri figli e fategli capire che li comprendete e che prendete sul serio i loro problemi.
  5. Fate in modo che l’ora della nanna e quella in cui suona la sveglia siano regolari. In questo modo il bambino saprà già che a una certa ora sarà il momento di prepararsi per andare a dormire.

Consigli utili per la nanna dei bambini

Per finire, vediamo quali sono i consigli extra per favorire il buon sonno nei piccoli di casa:

  • Mantenere la cameretta fresca, pulita e ordinata: la stanza non dovrebbe essere né troppo calda né troppo fredda.
  • Occhio ai rumori: un ambiente rumoroso o troppo illuminato non favorisce di certo il buon sonno. Fate in modo che la cameretta sia abbastanza buia e silenziosa.
  • Luce notturna: se il bambino ha paura del buio, mettete una piccola lucetta notturna nella stanza, in modo da farlo sentire al sicuro.
  • Niente schermi in cameretta: numerose ricerche confermano che usare lo smartphone a letto disturba il sonno di grandi e bambini. Lo stesso vale chiaramente per tablet, videogame, televisione e così via.

Avete messo in pratica questi consigli ma il vostro bambino continua a dormire poco e male? In tal caso, parlatene con il pediatra. Insieme riuscirete a identificare la causa di questo comportamento e le soluzioni più adatte per vostro figlio.

Foto di Daniela Dimitrova da Pixabay

I Video di Bebèblog

Allattamento #3 – I segnali di fame del neonato