Emergenza Coronavirus in India, l’appello per salvare i bambini

Emergenza Coronavirus in India, l’appello per salvare i bambini di Save the Children, vista la situazione drammatica nel paese.

Emergenza Coronavirus in India, Save the Children lancia un appello per poter salvare i poveri bambini che vivono in un paese in cui la situazione è davvero drammatica. Nelle città più grandi si vivono scene da Apocalisse. A causa delle cremazioni di massa di chi è morto a causa delle complicanze da Covid-19 il cielo è sempre scuro.

Ogni giorno i contagi superano i 400mila e i morti sono molti. L’infezione è fuori controllo. La situazione per un paese già debole e in difficoltà è terrificante, soprattutto per la vita dei bambini. Ancor prima dello scoppio della pandemia in India vivevano 189 milioni di persone denutrite. Oggi molte famiglie non hanno più una fonte di reddito. Milioni di bambini poveri stanno sperimentando una povertà ancora più profonda e tremenda.

Coronavirus variante inglese: bambini e scuole a rischio?

L’impegno di Save the Children durante l’emergenza Coronavirus in India

L’associazione chiede un supporto a tutti coloro che potranno contribuire al loro operato. L’associazione dal 2008 è presente nel paese e oggi a causa della pandemia gli operatori lavorano incessantemente, giorno e notte, per aiutare dal punto di vista sanitario, con attrezzature, ambulanze, ossigeno, farmaci, ospedali temporanei e centri di assistenza in collaborazione con il Governo.

Ma lavorano anche per procurare beni di prima necessità e cibo per contrastare la malnutrizione infantile, kit per le cure in casa (ossimetro, termometro, mascherine, disinfettante e medicine), materiale per garantire la continuità scolastica dei bambini, protezione dei bambini rimasti orfani o con i genitori ammalati. Senza dimenticare l’assistenza per le vaccinazioni e per l’accesso ai servizi sanitari.

Tutto il mondo si sta mobilitando per inviare aiuti al paese asiatico in ginocchio a causa della pandemia. E ognuno di noi può aiutare i bambini indiani a non essere ancora una volta vittime di soprusi, abusi, disuguaglianze, disparità.

Coronavirus, scuole primarie aperte: l’appello di SOS Villaggi dei Bambini

Foto Getty

I Video di Bebèblog

Il vero robot di Gundam si muove