Lo sapevate che giocare con le bambole aiuta i bambini a sviluppare maggiormente l’empatia e a migliorare le capacità di elaborazione delle informazioni social? Molto di più di quanto potrebbero fare giocando da soli con un tablet. È quello che è emerso da un recente studio. La ricerca ha scoperto che il gioco con i bambolotti attiva le regioni del cervello che sono collegate all’elaborazione delle informazioni sociali e all’empatia.

Barbie, insieme a un team di ricercatori dell’Università di Cardiff, Regno Unito, ha rivelato i dati di uno studio che sfrutta la neuroscienza per spiegare i benefici del gioco con le bambole nei bambini. Negli ultimi 18 mesi la dottoressa Sarah Gerson e i colleghi del Centro di scienze per lo sviluppo umano dell’Università di Cardiff, tramite la tecnologia di neuroimaging, hanno cercato di ottenere dati sui vantaggi che giocare con le bambole ha a livello cerebrale.

Danimarca l’empatia si studia a scuola

Come è stato condotto lo studio sui bambini

Gli esperti hanno monitorato l’attività del cervello su 33 bambini con età compresa tra i 4 e gli 8 anni. I piccoli erano seguiti mentre erano intenti a giocare con diverse Barbie. Durante le ore di gioco, il solco temporale superiore (pSTS) si attivava anche se i bambini giocavano da soli con le doll. Il pSTS è la regione del cervello associata all’elaborazione delle informazioni sociali come l’empatia.

Questi dati sono una vera rivelazione. Attiviamo quest’area del cervello quando pensiamo ad altre persone, ed in particolare a ciò che pensano o che provano. Le bambole incoraggiano i bambini a creare i loro piccoli mondi immaginari. A differenza di quanto facciano i giochi di risoluzione dei problemi o le costruzioni. Questo tipo di gioco stimola i bambini a pensare alle altre persone e al modo in cui potrebbero interagire tra di loro. Il fatto che il pSTS fosse attivo durante il nostro studio è la prova che il gioco con le bambole aiuti i bambini a sperimentare alcune capacità relazionali di cui avranno bisogno in futuro. Questa regione del cervello ha dimostrato di avere un ruolo simile nel supportare l’empatia e l’elaborazione delle informazioni sociali nei bambini di ben sei continenti. Il funzionamento di questa regione cerebrale non è quindi correlato al paese di provenienza.

Questa la spiegazione della dottoressa in merito allo studio che ha svelato come giocando da soli con le bambole i bambini sviluppavano meglio queste capacità rispetto al gioco, sempre da soli, ad esempio con un tablet.

Foto Pixabay

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Crescita Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Massaggio ed esercizi perineali sono utili?