Litigare davanti ai figli: 8 motivi per smettere di farlo

Litigare davanti ai figli danneggia il loro sviluppo psicologico e il loro benessere emotivo: scopri i 7 motivi per smettere di farlo

I genitori che litigano davanti ai figli arrecano un danno al loro sviluppo e al loro benessere psicologico presente e futuro. Questo è un dato di fatto che in tanti conoscono bene, ma nonostante ciò, riuscire a non litigare certe volte sembra quasi impossibile. Da che mondo è mondo, le discussioni fanno parte della vita quotidiana di quasi tutte le coppie. Ciò che differenzia i rapporti sani da quelli meno sani è però il modo in cui si discute.

Un simpatico bisticcio in merito al programma da vedere la sera avrà un peso diverso rispetto a un litigio fra mamma e papà in merito alla mancanza di collaborazione in famiglia. Qualsiasi discussione può però degenerare, persino quelle sul programma Tv prescelto per la serata.

Ti è mai capitato di ritrovarti insieme a una coppia di amici con i loro bambini, e di assistere a un loro sonoro litigio di fronte a tutti (bambini compresi)? Se si, saprai molto bene che si tratta di un momento molto imbarazzante.

Probabilmente per quella mamma e per quel papà, il loro era solo un bisticcio di poco conto. Spesso i genitori danno per scontato che, poiché sono ancora piccoli, i bambini non capiscano cosa stia accadendo. Nulla di più scorretto. Visto dagli occhi di un bambino, quel litigio potrebbe rappresentare una grande fonte di ansia e stress.

Mamma e papà litigano: quali sono gli effetti sul bambino?

Per un bambino è sempre stressante e sconvolgente vedere i propri i genitori che litigano in maniera accesa, aggredendosi (in primis verbalmente) e insultandosi a vicenda spesso senza alcun rispetto reciproco. Oltre all’intensità del litigio, a essere determinante è anche la frequenza e il modo in cui le discussioni vengono risolte.

Il bambino potrebbe pensare di essere la causa della lite. Potrebbe colpevolizzarsi e pensare di non essere abbastanza bravo o buono, giungendo quindi alla conclusione che è questa la ragione che porta mamma e papà a litigare spesso.

Tuo figlio potrebbe anche temere per l’incolumità di uno o dell’altro genitore, o persino per la propria sicurezza, se il litigio dovesse raggiungere toni molto accesi.

Litigare davanti ai figli: 8 ragioni per smettere di farlo

© Pixabay

Fatta questa premessa, vediamo a questo punto quali sono gli effetti che i litigi fra genitori possono avere sui bambini. Ecco cosa succede quando si inizia a litigare davanti ai figli:

  1. Senso di colpa: come abbiamo visto, il bambino crederà di essere la causa dei litigi fra mamma e papà
  2. Ansia, depressione e agitazione: questi problemi psicologici possono essere causati dal timore di vedere i genitori litigare
  3. Disturbi del sonno, dolore allo stomaco e mal di testa: sono disturbi fisici potenzialmente collegati all’ansia provata dal bambino
  4. Atteggiamento ostile verso le altre persone
  5. Problemi nel rapporto genitore-figlio
  6. Scarso rendimento scolastico
  7. Bassa autostima
  8. Comportamenti alimentari scorretti, come mangiare troppo o troppo poco.

Queste sono solo alcune delle conseguenze legate a un clima familiare ostile. Se in questo momento vivi un rapporto di coppia caratterizzato da litigi frequenti, sarà importante cercare di attenuare l’intensità e la frequenza dei conflitti.

Se pensi che il tuo rapporto di coppia sia finito, ricorda che stare insieme per i figli non è la soluzione migliore, soprattutto se il risultato è un costante clima di tensione.