Paura degli aghi nei bambini, come aiutarli a superarla

Come far passare la paura degli aghi ai bambini? I consigli da mettere in atto per aiutare i piccoli che devono vaccinarsi o fare le analisi del sangue.

In vista di una vaccinazione o di un prelievo di sangue, la paura degli aghi nei bambini può prendere il sopravvento. E’ praticamente impossibile evitare pianti e capricci all’avvicinarsi del momento. Per questo, è compito di mamma e papà tranquillizzare i propri figli nel migliore dei modi. Il che non significa minimizzare solamente, ma spiegare con realismo cosa aspettarsi e come gestirlo.

Come far passare la paura degli aghi ai bambini?

Cosa significa avere paura degli aghi? Semplicemente essere terrorizzati dall’idea che un ago ci punga e, per questo, volerlo evitare a tutti i costi. La fobia dell’ago è caratterizzata da aumenti della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna e da successive diminuzioni di entrambi. Alla luce di questo, quindi, come convincere un bambino a fare la puntura? Seguendo i consigli che abbiamo raggruppato di seguito e che possono di molto migliorare la situazione.

Un approccio onesto è sicuramente il metodo migliore per affrontare la preoccupazione dei bimbi. Non dite loro che l’ago non farà male quando probabilmente lo farà in quanto perderebbero la fiducia in voi. Per conferire loro una maggiore sicurezza, potreste fargli scegliere se avervi o meno nella stanza o spronarli a fare delle domande per avere maggiori informazioni.

Paura degli aghi nei bambini, come aiutarli a superarla

Consigli su come far passare la paura degli aghi

Per rendere più indolore l’esperienza, procedi così:

  • Spiega loro cosa li aspetta. La mattina dell’appuntamento è bene spiegare ai bambini come procederà la giornata, il momento della puntura, in particolare. Insomma, è meglio che arrivino un minimo preparati piuttosto che essere totalmente colti di sorpresa.
  • Esponi i vantaggi. Spiega che l’iniezione non è fine a se stessa ma comporta un beneficio. Serve, infatti, per mantenersi in salute e per proteggere chi ci circonda.
  • Procurati una crema anestetica topica. Si tratta di un prodotto che può attenuare il dolore in modo che i piccoli non soffrano troppo. La crema va applicata esattamente nel punto in cui l’ago verrà inserito da 30 a 60 minuti prima.
  • Distraili. Abbiamo tanti modi per tenere occupati i piccoli e non farli pensare a ciò che sta accadendo. Ad esempio gli smartphone, i giocattoli o la promessa di un’attività che adorano.

Ricorda come lo svenimento dopo un’iniezione sia probabile. Fai sdraiare il piccolo con le gambe leggermente alzate una volta completata l’iniezione ed assicurati che non si alzi poi di colpo.

Foto di mohamed Hassan da Pixabay e di Katja Fuhlert da Pixabay