Poesie sulla neve per bambini, in rima e non

Poesie sulla neve per bambini, in rima e non, ecco i versi perfetti da insegnare ai piccoli di casa su una delle protagoniste dell’inverno.

Eccoci con una serie di poesie sulla neve per bambini. Alcune in rima, altre  no, portano la firma di grandi autori, tra i quali Giovanni Pascoli. L’inverno è il periodo perfetto per farle imparare o anche solo leggerle ai piccoli di casa. Del resto, la neve arriva con il freddo, e questi sono i mesi nei quali si può attendere davanti alla finestra, con il naso all’insù di vedere i primi fiocchi di neve cadere leggeri. Queste poesie sull’inverno e la neve sono perfette per i bambini della scuola primaria. Ecco le più belle.

Poesie sulla neve per bambini

La neve cade leggera ed imbianca tutto ciò che ci circonda. E’ uno spettacolo vederla scendere e, ancora di più, svegliarsi in un magico e candido mondo tutto bianco. Ecco le poesie dedicate a questo suggestivo evento che la natura ci regala.

La neve

Neve bella,
fatta a stella,
bianca neve,
lieve lieve
vienmi in mano,
piano piano
Sei per poco
dolce gioco,
dolce gioco
in mille fiocchi
che mi frullan
sotto gli occhi.
(Ada Negri)

La neve e la culla

Lenta la neve fiocca, fiocca, fiocca.
Senti: una zana dondola pian piano.
Un bimbo piange, il piccol dito in bocca,
canta una vecchia, il mento sulla mano,
la vecchia canta: “Intorno al tuo lettino
c’è rose e giglio, tutto un bel giardino:”
Nel bel giardino il bimbo s’addormenta.
La neve fiocca lenta, lenta, lenta…
(G. Pascoli)

Cade la neve

Cade la neve sulla campagna
palline di gesso sulla lavagna
Cade la neve dentro i cortili
pupazzi di neve dai visi gentili

Cade la neve sopra la strada
qualcuno spera che se ne vada
Cade la neve sopra i tetti
ghiaccia l’acqua dei rubinetti

Cade la neve sopra i fienili
niente più cibo dentro gli ovili
Cade la neve su tutta la gente
non c’è la forza di fare niente

Cade la neve sopra ogni cosa
resta sepolta l’ultima rosa.
(G. Bordi)

Poesie sulla neve per bambini, in rima e non

Nevica

Sopra i tetti, sulle strade
piano piano, lieve lieve
cade giù la bianca neve.
Danza, scherza, su nell’aria,
si rincorre, si riprende
e poi lenta lenta scende.
Come candida farfalla
che è già stanca del suo volo
si riposa sopra il suolo
ed in breve lo ricopre
d’un uguale bianco manto:
sembra tutto un dolce incanto.
(P. Guarnieri)

C’è una bimba

C’è una bimba che spazza davanti alla sua porta!
La bimba è piccola e la granata è corta;
la neve è tanta tanta che copre la città:
a spazzarla via tutta chi mai ci arriverà?
Ci arriveremo tutti, se ognuno spazza un po’…
la bimba è piccolina, ma fa quello che può.
(L. Schwarz)

Photo | Pixabay

I Video di Bebèblog

Scrittori di classe insieme per la scuola