Vaccino anti Covid nei bambini: cosa ne pensano i pediatri?

Il parere dei pediatri in merito al vaccino anti Covid per i bambini: ecco cosa ne pensa la Società italiana di pediatria

Quello del vaccino anti Covid per i bambini è un argomento che suscita opinioni contrastanti nei genitori e anche nei medici. Sappiamo già che il vaccino rappresenta una delle poche armi efficaci per uscire dalla pandemia, ma nonostante ciò, ancora tante persone continuano a nutrire dubbi in merito all’efficacia e all’effettiva necessità di un simile approccio.

C’è chi teme eventuali conseguenze future. C’è chi ritiene ancora oggi che il Covid sia in realtà un raffreddore al quale si è data troppa importanza. E c’è chi, pur riconoscendo la gravità della malattia provocata dal virus Sars-Cov-2, preferisce comunque affidarsi al fato ed evitare di sottoporsi alla vaccinazione.

E per quanto riguarda i bambini? Com’è la situazione?

Sappiamo già che – anche in questo caso – molti genitori sono contrari a far vaccinare i figli. Del resto, oggi stiamo assistendo solo all’ultimo episodio (in senso cronologico) di una serie che si protrae da molti anni, sin da quando si diffuse a macchia d’olio la convinzione che i vaccini potessero provocare l’autismo. Di fronte alle evidenze scientifiche, che smentivano e smentiscono una simile associazione, tanti genitori hanno continuato a lottare contro i vaccini, senza i quali – a dirla tutta – oggigiorno si morirebbe per malattie che invece sono state fortunatamente sconfitte.

Ma i bambini possono essere vaccinati contro il COVID-19?

Vaccino anti Covid nei bambini

Tornando alla questione Covid, qual è il parere degli esperti in merito alle vaccinazioni per i bambini?

Il giudizio non è del tutto unanime. Del resto, in quest’ultimo anno e mezzo di rado abbiamo assistito a una concordanza di opinioni da parte dei vari virologi, medici ed esperti del mondo scientifico. È di questi ultimi giorni la notizia secondo cui l’Accademia di pediatria Usa avrebbe esortato gli enti regolatori a prendere una decisione “in tempi brevi”.

Il motivo è tanto semplice quanto preoccupante: la variante Delta del Covid è in piena espansione, e sta colpendo anche i bambini piccoli. Negli USA si sarebbero registrati già più di 300 decessi a causa del Covid nei bambini.

A sottolinearlo è anche la Società italiana di pediatria, che fa sapere:

Siamo in linea con l’Accademia americana. I casi nella fascia 0-18 anni sono aumentati. Negli Stati Uniti i morti tra i minorenni sono 350 dall’inizio della pandemia, quindi non parliamo di numeri trascurabili.

Per quanto riguarda l’Italia – spiega la SIP – le piccole vittime fra 0 e 9 anni sono invece 12, alle quali si aggiungono le 16 di età compresa tra 10 e 18 anni.

via | Corriere

Foto da Pixabay