Angelina Jolie e il coraggio di adottare da mamma single

Angelina Jolie è nota e apprezzata in tutto il mondo per il suo impegno umanitario a sostegno delle popolazioni in difficoltà. E proprio in alcuni di questi suoi viaggi umanitari ha deciso di adottare, come mamma single, alcuni bambini orfani.

Angelina Jolie da tempo è impegnata in cause umanitarie che la portano spesso a viaggiare in zone del mondo disagiate: l'attrice, produttrice e regista statunitense è anche ambasciatrice dell'UNHCR e per conto dell'organizzazione incontra ogni giorno storie di persone disperate, che hanno perso tutto e che hanno bisogno di aiuto. Anche bambini, rimasti orfani e cresciuti troppo in fretta a causa di guerre, persecuzioni, epidemie.

Proprio in alcuni di questi viaggi, Angelina Jolie, quando ancora non era la compagna e la moglie di Brad Pitt, ha preso delle decisioni molto coraggiose: ha scelto di adottare, come mamma single (in Italia ricordo che non è possibile), dei bambini rimasti da soli. Attualmente Angelina Jolie è la mamma di sei bambini, tre adottati quando ancora era single e tre avuti dalla sua relazione con Brad Pitt, recentemente coronata da un matrimonio molto sobrio.

Il primo bambino adottato da mamma single è stato Chivan Maddox, nato il 5 agosto del 2001 e adottato dall'attrice il 10 marzo del 2002, in Cambogia: il piccolo viveva in un orfanotrofio di Battambang. Dopo il divorzio dal secondo marito, Angelina Jolie, che aveva visitato la Cambogia due volte, prima per le riprese di Tomb Raider e poi per un viaggio per l'UNHCR, riceve l'affidamento del bambino.

Tre anni dopo, il 6 luglio del 2005, Angelina Jolie decide di adottare una piccola di sei mesi, dell'Etiopia: Zahara Marley era nata l'8 gennaio del 2005 e si trovava in un orfanotrofio di Addis Abeba. Al suo arrivo negli Stati Uniti, la bambina ha dovuto subire un ricovero in ospedale per disidratazione e malnutrizione. Nel frattempo l'attrice comincia una chiacchieratissima storia d'amore con Brad Pitt, amore nato sul set di un film e l'anno dopo, il 27 maggio 2006, dà alla luce la sua prima bimba naturale, che nasce in Namibia.

Ma la solidarietà verso i bambini che hanno perso tutto non si arresta e così il 15 marzo del 2007, Angelina Jolie, ancora ufficialmente single perché non sposata con Brad Pitt, adotta un bambino di tre anni e mezzo del Vietnam, Pax Thien, nato il 29 novembre 2003 e che viveva in un orfanotrofio di Ho Chi Minh. L'anno dopo annuncia l'arrivo di due gemelli e la famiglia si allarga.

Angelina Jolie, che oggi non è più una mamma single dopo il riconoscimento dei figli adottivi da parte di Brad Pitt e il matrimonio con quest'ultimo, ha avuto molto coraggio a farsi carico di queste piccole vite. Non stiamo a parlare di questioni economiche: certamente lei può "permettersi" una famiglia numerosa. Ma vorremmo sottolineare l'impegno di solidarietà e l'amore di una donna che sceglie di diventare mamma di un piccolo solo e abbandonato con tanto coraggio, perché per affrontare l'adozione di un bambino che ha vissuto una storia drammatica e triste senza il supporto di un compagno può non essere facile.

E come lei ci sono tante mamme single coraggiose che affrontano le stesse problematiche ogni giorno, magari non con bambini adottati (in Italia la legge non consente le adozioni a mamme o papà single), ma con piccoli avuti da compagni che non ci sono più o non hanno avuto lo stesso coraggio di affrontare la paternità. A loro va tutta la nostra ammirazione!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
Angelina Jolie mamma adottiva

Angelina Jolie mamma adottiva

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail