Seguici su

Salute e benessere

I valori dell’ittero neonatale, quando sono nella norma?

L’ittero neonatale è una condizione fisiologica che si manifesta in molti neonati, soprattutto nei prematuri. Vediamo quali sono le cause e i valori di riferimento

L’ittero fisiologico neonatale è una condizione molto comune tra i bambini appena nati, tanto da interessare circa il 50% dei nati a termine e praticamente il totale dei pretermine. Si manifesta con la tipica colorazione giallastra della cute e delle sclere degli occhi.

La causa organica dell’ittero neonatale è un accumulo, nel sangue, di una sostanza pigmentata chiamata bilirubina, a sua volta derivante dalla degradazione dell’emoglobina, la proteina principale del sangue, quella costitutiva dei globuli rossi.

Quando il feto è ancora nell’utero materno, elimina la bilirubina attraverso la placenta, ma una volta nato, questo smaltimento dovrebbe avvenire a livello epatico. Tuttavia, i neonati, soprattutto se nati prematuri, ancora non hanno un fegato in grado di svolgere al meglio questa importante funzione fisiologica, e quindi la bilirubina tende ad accumularsi nel sangue finendo per “colorare” la pelle e le mucose.

Non c’è da preoccuparsi, quando compaiano i sintomi dell’ittero (che includono anche urine scure e feci chiare), basta portare il piccolo in ospedale, nel reparto di neonatologia, per sottoporlo alla fototerapia. Quali sono i valori di iperbilirubinemia che devono, però preoccupare i genitori? Talvolta, infatti,i livelli di bilirubina possono aumentare davvero troppo, e quindi creare dei problemi al feto.

Ad esempio disturbi neurologici e neurovegetativi, come insonnia, torpore, movimenti muscolari incontrollati. Il valore soglia di bilirubina che è considerato accettabile è pari a 20 mg/Dl di sangue. Se si superano questi valori il bambino rischia qualche conseguenza quindi si deve subito sottoporre alle terapie per abbassare la concentrazione.

In genere i medici sanno quali sono i bambini più a rischio di iperbilirubinemia, tra cui quelli affetti da sindrome di Gilbert, e quindi procedono ad una profilassi specifica per tenere tali valori sotto controllo. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, l’ittero neonatale è una condizione del tutto priva di conseguenze, quindi le mamme e i papà che vedano i loro bebè un po’ “giallini”, non devono temere per la loro salute, ma solo portarli in ospedale se il fenomeno insorge dopo il rientro a casa.

Foto| via Pinterest

Leggi anche

bambini al doposcuola che svolgono attività creative bambini al doposcuola che svolgono attività creative
Scuola1 ora ago

Coinvolgere i bambini nelle attività artistiche scolastiche

Coinvolgere i bambini nelle attività artistiche scolastiche è fondamentale per il loro sviluppo completo e equilibrato. Coinvolgere i bambini nelle...

Scarpe Converse da ginnastica Scarpe Converse da ginnastica
Accessori3 giorni ago

Colorate o semplici: quali scarpe Converse dovresti scegliere?

Quando si tratta di scarpe iconiche e senza tempo, poche marche possono competere con la longevità e lo stile delle...

bambini insieme che si battono il cinque bambini insieme che si battono il cinque
Scuola3 giorni ago

Insegnare l’importanza del rispetto a scuola

Insegnare l’importanza del rispetto a scuola è fondamentale per la formazione di individui consapevoli e responsabili. L’educazione è un aspetto...

bambine e bambini ad una festa bambine e bambini ad una festa
Scuola6 giorni ago

Feste scolastiche: idee e consigli per i genitori

Scopriamo insieme qualche consiglio per aiutare i genitori ad organizzare feste scolastiche divertenti e sicure. Le feste scolastiche sono eventi...

bambino triste con le mani sul volto bambino triste con le mani sul volto
Scuola1 settimana ago

Insegnare ai bambini a gestire lo stress

Scopriamo qualche consiglio utile per insegnare ai bambini a gestire lo stress. Insegnare ai bambini a gestire lo stress è...

famiglia mamma e papa abbraccio neonato famiglia mamma e papa abbraccio neonato
Salute e benessere1 settimana ago

Pelle screpolata nei neonati: 5 consigli utili

Come tutti i neogenitori sanno, la pelle dei neonati e dei bambini piccoli è molto delicata ed è più soggetta,...

simbolo maschio e femmina, concetto di educazione sessuale simbolo maschio e femmina, concetto di educazione sessuale
Scuola2 settimane ago

Educazione sessuale a scuola: come affrontare l’argomento

Ecco qualche consiglio per affrontare il tema dell’educazione sessuale a scuola. L’educazione sessuale a scuola è un tema molto dibattuto...

gioco didattico per bambini gioco didattico per bambini
Scuola2 settimane ago

L’importanza del gioco nel processo di apprendimento

Esploriamo quali sono i vantaggi che il gioco ha sull’apprendimento e lo sviluppo dei bambini. Il gioco è una delle...

cyberbullismo, ragazza con lo smartphone cyberbullismo, ragazza con lo smartphone
Sicurezza bambini2 settimane ago

Proteggere i bambini da cyberbullismo, truffe e molestie online: strumenti e consigli

Navigare in Internet può essere un’avventura emozionante per i nostri figli, piena di opportunità di apprendimento e di occasioni di...

mamma figlia turiste vacanze mare mamma figlia turiste vacanze mare
Scuola2 settimane ago

Consigli per le vacanze estive: mantenere attivo l’apprendimento

Le vacanze estive non dovrebbero essere un periodo di totale inattività. Ecco qualche consiglio per mantenere attivo l’apprendimento. Le vacanze...

bambina che impara a gestire i soldi bambina che impara a gestire i soldi
Scuola3 settimane ago

Insegnare il valore del denaro attraverso la routine scolastica

Insegnare il valore del denaro attraverso la routine scolastica per preparare gli studenti alle sfide economiche della vita adulta. L’educazione...

papà legge libro al figlio papà legge libro al figlio
Salute e benessere3 settimane ago

Shampoo anticaduta per capelli che si spezzano: quale scegliere?

Quando i capelli si indeboliscono, è frequente che si spezzino e cadano o rimangano impigliati nella spazzola, quando li pettiniamo. ...