HCT basso in gravidanza: cos'è e quali rischi ci sono

La sigla HCT indica l'ematocrito nell'esame del sangue. Scopriamo cosa significa se questo valore è basso in gravidanza

Quando una donna in gravidanza effettua gli esami del sangue di controllo, tra i valori contrassegnati da sigle trova anche HCT, che semplicemente indica l'ematocrito, a sua volta parte dell'esame emocromocitometrico, ovvero dell'emocromo.

Si tratta di un test che analizza, in modo completo, tutte le cellule ematiche, tra cui le più numerose, i globuli rossi. All'interno di questo controllo, sono presenti anche i cosiddetti indici calcolati, che sono quindi ricavati direttamente ma da una conta degli altri valori, tra cui l'HCT.

Thousands Meet For  2nd Ecumenical Kirchentag

Nello specifico, l'ematocrito indica la percentuale di cellule (quindi di parte corpuscolata) che occupa il sangue rispetto al plasma, che è la parte sierosa non rossa. Quando il valore dell'ematocrito sia inferiore alla media, e sia associato a bassi valori di globuli rossi o eritrociti, e di emoglobina (che è la proteina costitutiva di queste cellule), significa che la persona soffre un po' di anemia.

Detto questo, in gravidanza il sangue materno subisce qualche modifica del tutto fisiologica nella sua composizione, legata al fatto che il midollo osseo deve produrre un volume globale superiore di sangue (che serve al feto in formazione). Per questa ragione il sangue di una donna incinta sarà più fluido, più diluito rispetto a quello di una donna che non aspetti un bambino, perché aumenta la concentrazione di plasma. Ecco perché valori più bassi della media di HCT sono normali e non devono preoccupare.

Se, però, questi dovessero effettivamente scivolare troppo sotto i livelli di guardia, ovvero con una concentrazione inferiore al 20% (la "norma" è di circa il 35%), con emoglobina inferiore a 10 HB, allora la gestante è in stato di anemia e deve prendere subito provvedimenti assumendo integratori e, se necessario, sottoponendosi a trasfusioni di sangue. Un'alimentazione ricca di ferro e di folati può senza dubbio aiutare a prevenire questo fenomeno.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail