In USA 5 bimbi paralizzati per un virus simile alla polio

Un nuovo e misterioso virus, simile a quello che causa la poliomielite, ha paralizzato cinque bambini negli USA, ma i casi nel mondo potrebbero essere molti di più. Tuttavia, non si tratta di un'epidemia

La notizia è di quelle in grado di generare il panico e la psicosi collettiva: negli USA 5 bambini sono rimasti paralizzati per un'infezione rara e in parte misteriosa provocata da un virus simile a quello che causa la poliomielite.

Secondo un'altra fonte, ovvero il sito della BBC Healh, in realtà le persone infettate sarebbero circa una ventina. Tutti e cinque i casi accertati si sono riscontrati in California, ma i medici non vogliono sentire parlare di epidemia. Ma qual è il virus "incriminato", e come mai se ne sa così poco?

Virus-bambini

Due dei cinque bambini (che hanno età comprese tra i 2 e i 16 anni) colpiti dalla "nuova" malattia sono risultati positivi ad un enterovirs molto raro, identificato dal numero 68, che è in grado di attaccare il midollo spinale proprio come il virus della polio, una malattia da tempo debellata quasi ovunque nel mondo, e certamente in Europa e negli USA.

Tuttavia, il caso resta aperto, perché gli altri tre minori contagiati non sono risultati positivi all'enterovirus, e del resto tutti e cinque erano stati vaccinati contro la polio. Ergo, l'infezione resta al momento di natura misteriosa. Quello che sappiamo è che i piccoli hanno tutti subito una paralisi di uno o più arti, sia braccia che gambe.

L'infezione che li ha colpiti sei mesi fa, inoltre, non ha risposto a nessuna delle cure finora praticate. I medici infettivologi e virologi sono soprattutto interessati a capire come mai i casi accertati siano confinati alla California e concentrati nel raggio di 160 chilometri. Tuttavia, è importante, onde evitare panico ingiustificato, sottolineare che si tratta di una sindrome, seppur misteriosa, molto rara, quindi non tale da far ipotizzare una possibile epidemia alla stregua della polio.

Naturalmente, si raccomando i medici californiani, se i genitori dovessero accorgersi che il loro piccolo manifesta segni di irrigidimento e paralisi di uno o più arti, dovranno subito portarlo al pronto soccorso senza indugi. I cinque casi accertati verranno analizzati nel corso del meeting annuale della American Academy of Neurology a Philadelphia, dove specialisti a confronto cercheranno di fare il punto sulla nuova malattia. La poliomielite, prima che il vaccino fosse praticato capillarmente (a partire dal 1964), portava alla paralisi circa 3mila persone all'anno solo in Italia.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail