La guerra vissuta dai bambini: il video shock di Save the Children

La guerra è dolore e sofferenza per tutti ma soprattutto per i bambini. La guerra e il dramma dei piccoli siriani è lontana ma non così tanto...

I conflitti sono lontani ma non così tanto. E i nostri bambini come vivrebbero la situazione che stanno vivendo i bimbi siriani tormentati dalla guerra civile?

Da tre anni, in Siria, è in corso una guerra drammatica e devastante che ha causato molte vittime tra adulti e bambini (oltre 10.000). Save the Children lancia una campagna e un video shock diretto da Eleanor Pourriat mettendo in risalto come il conflitto viene vissuto dai piccoli. E se Londra fosse devastata dalla guerra, come la vivrebbero i bambini? Proprio come i piccoli siriani.

Le immagini rendono tutto più vicino e quindi la guerra più reale. Diretto, senza fronzoli, emotivamente coinvolgente, il video lancia un messaggio efficace.
guerra-vissuta-dai-bambini
Protagonista è una bambina britannica che vive un'esistenza serena come hanno diritto a vivere tutti i piccoli, amata dai genitori, in un'atmosfera calda e rassicurante. In un anno la sua vita cambia radicalmente a causa dello scoppio della guerra, delle bombe, delle violenze e della follia umana.

Il cortometraggio diventato virale in poco tempo, lanciato con lo slogan "Solo perché non accade qui, non vuol dire che non stia accadendo", cerca di coinvolgere e rendere maggiormente consapevole l'opinione pubblica internazionale, e arriva alla vigilia dei tre anni dallo scoppio del conflitto in Siria. La piccola produzione rappresenta solo il primo passo di una campagna e grande mobilitazione a sostegno dei bambini della Siria, affinché si metta la parola fine alle uccisioni e alle violenze che coinvolgono adulti e bambini.

Valerio Neri, Direttore Generale di Save the Children commenta così l'iniziativa:

"Questo video sta generando un momento collettivo di emozione e forte coinvolgimento sui social media. È uno strumento efficace che ci ricorda che quanto accaduto in Siria potrebbe accadere ovunque e come ognuna delle nostre vite tranquille potrebbe essere devastata dalla guerra e dalla sua inaudita violenza, esattamente come è successo a quella di tanti, troppi bambini siriani e delle loro famiglie".

Seguendo il video non vi sembra di udire l'urlo di dolore e la paura che sta sconvolgendo i bambini siriani? E' necessario, assolutamente, fare qualcosa.

  • shares
  • Mail