Mamme da legare: Bambini al museo, quando iniziare a portarli?

Ieri si è conclusa la Museum Week, un'iniziativa virtuale che ha permesso a musei e visitatori di interagire virtualmente mediante una serie di hashtag.

Lo scopo della Museum Week era quello di uscire dagli schemi a volte rigidi di istituzioni troppo spesso percepite come "ingessate", e aprire un dialogo diretto con noi semplici cittadini, principali fruitori dell'arte e della storia.

La cosa che più mi ha colpita è stata l'attenzione unica dedicata ai piccoli visitatori. I curatori, gli impiegati e tutti i lavoratori del settore hanno ben presente un fatto semplice ma non scontato: per garantire la sopravvivenza alle nostre istituzioni museali è fondamentale l'educazione dei bambini all'arte. Praticamente tutti i musei sono organizzati per ricevere scolaresche in gita e tantissimi hanno laboratori e spazi dedicati ai più piccoli. Ma quando cominciare a portare un bambino al museo? Il prima possibile.

L'ideale sarebbe, secondo me, che i nostri figli ritenessero i musei luoghi "normali" da visitare, come il parco giochi. Abituarli alla bellezza, alla storia, dovrebbe essere per un popolo come il nostro una cosa normale come lo svezzamento. E se il bimbo a un certo punto piange o fa i capricci, non sarà nulla di grave: non siamo al cinema. Vale la pena correre il rischio.

Mamme da legare:  Bambini e musei

In alcuni musei l'ingresso è gratuito o ha costi davvero ridotti: farlo diventare un appuntamento fisso ci costa davvero poco ma ci ripaga tantissimo. Tra l'altro, non esiste città in Italia che non abbia un museo, piccolo o grande. La scelta è davvero vasta, e l'importante è che il bambino senta questi luoghi come familiari, che si senta a casa propria e inizi a capire che mamma e papà non lo portano in posti noiosi, ma in posti che gli appartengono e che riguardano anche lui.

Internet è una fonte preziosissima, e digitando "bambini-museo" vi si presenterà una scelta enorme di possibilità. Basterà cercare il museo più vicino a voi, preparare il bimbo e andare. Ma, anche se non troverete un museo vicino a voi attrezzato con laboratori o iniziative dedicate ai più piccoli, andate sicuri nel museo che più vi aggrada: a giudicare da quel che ho letto durante la scorsa settimana, chi lavora in un museo non può ricevere ospite più gradito di un bimbo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail