I riti della Settimana Santa in Italia e quali eventi seguire con la famiglia

I riti della Settimana santa sono pieni di suggestione e in alcune regioni d'Italia si sposano con il folklore locale. Vediamo come viverli al meglio con i bambini

La Settimana santa, con i suoi riti carichi di suggestione e un certo arcano mistero legato ai simboli che accompagnano le processioni e le celebrazioni, è una sorta di racconto degli ultimi giorni della vita di Gesù, che parte dal suo ingresso trionfale in Gerusalemme la Domenica delle Palme, e si conclude la domenica successiva con la Pasqua di Resurrezione.

In "mezzo" troviamo le celebrazioni del cosiddetto Triduo pasquale, con i riti del Giovedì santo, la via Crucis del Venerdì santo e la veglia del Sabato santo.
VATICAN-POPE-EASTER-MASS

Far partecipare anche i bambini ai riti di questa straordinaria Settimana, la più importante per i cristiano-cattolici, è senza dubbio un modo anche per far conoscere loro le mille tradizioni della nostra Italia. Non c'è regione, infatti, che non abbia un suo proprio corollario di celebrazioni che, spesso, si sposano anche con il folklore locale e con "innesti" rituali provenienti da altre culture, in particolare dalla tradizione religiosa spagnola (come accade in quasi tutto il Sud Italia).

Per questa ragione, sfruttando anche le vacanze dalla scuola, e avendo la possibilità di farlo, le famiglie possono programmare gite e viaggi con i propri bambini nelle località in cui la Settimana santa si vive in modo particolarmente suggestivo e ricco di tradizioni particolari, usufruendo degli speciali pacchetti alla inclusive sempre messi a disposizione per favorire il flusso turistico.

Ad esempio, Puglia, Sicilia e Sardegna sono tra le regioni d'Italia in cui i riti Pasqualina sono più peculiari e "misteriosi", con il coinvolgimento delle confraternite e le musiche struggenti e i canti antichissimi (in latino o in dialetto) che accompagnano le processioni e le messe.

Ma riti speciali e tradizioni interessanti da far conoscere ai più piccoli si svolgono anche in Toscana (in particolare nel comprensorio dell'Amiata), nel Lazio (Roma a parte, che comunque vale sempre la pena anche solo per la celebrazione presieduta da papa Francesco), nella Marche, in Molise, in Abruzzo, in Campania e in Basilicata.

In particolare da seguire anche con i bimbi sono la solenne Via Crucis, le processioni della Madonna e di Cristo Risorto che "si incontrano", le sacre rappresentazioni con drammatizzazioni dell'ultima cena, del tradimento e arresto di Gesù, della sua Passione e Morte, che in molti comuni viene preparata durante tutto l'anno con la partecipazione della cittadinanza. Ecco, di seguito, alcuni siti web da consultare per ottenere informazioni e poter programmare il vostro viaggio pasquale:

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail