Seguici su

Salute e benessere

Il vaccino trivalente è obbligatorio? I rischi e gli effetti collaterali

Il vaccino che protegge da morbillo, rosolia e orecchioni si chiama trivalente, è gratuito e non obbligatorio per i bimbi dal compimento del 12esimo mese di vita.

Un altro vaccino molto importante è il vaccino trivalente, che copre da tre note malattie: il morbillo, la rosolia e la parotite. Questo prodotto è raccomandato (non obbligatorio) in età pediatrica, ma può essere effettuato a qualsiasi età se la persona non ha avuto una delle tre malattie. Come funziona? Il trivalente contiene nella stessa fiala tutti e tre i virus vivi e attenuati, in teoria incapaci di provocare la malattia, ma in grado di stimolare gli anticorpi in difesa.

Quali malattie copre il vaccino?

Il trivalente tutela dal morbillo, che si manifesta quasi sempre con febbre alta, tosse, congiuntivite e macchie rosse sulla pelle. Nei casi più gravi può complicarsi con broncopolmonite, otite ed encefalite, che può portare anche al ritardo mentale. La parotite, volgarmente detta orecchioni, invece, è caratterizzata da un rigonfiamento delle ghiandole salivari, che si trovano sotto le orecchie. Porta mal di testa, mal di pancia e febbre. Anche in questo caso le complicanze possono essere gravi, come meningoencefalite, sordità o infiammazione del pancreas. Infine, la rosolia che generalmente non dà gravi problemi, tranne che nelle donne in gravidanza.

Quando si somministra?

L’esavalente si somministra nel primo anno di vita, mentre il trivalente dal 12 mese in poi. Di solito la prima dose viene data, gratuitamente, ai bimbi tra il 12esimo e il 15 mese, per poi fare un richiamo al compimento del sesto anno di vita. In che modo? Attraverso una puntura nel braccio.

Quali sono gli effetti collaterali?

Nella maggior parte dei casi, il vaccino è ben tollerato. Può presentarsi rossore, gonfiore e zona dolorante nel punto dell’iniezione. Anche dopo 5-12 giorni può comparire un po’ di febbre e sono nel 5-15% dei casi può raggiungere o superare i 39°C. Rare le convulsioni. Inoltre, a distanza di 3 settimane possono comparire dolori articolari o i classici sintomi delle tre malattie, quali macchioline rosa sulla pelle, arrossamento degli occhi, tosse, secrezioni dal naso, ingrossamento dei linfonodi o dolore a ridosso delle orecchie.

Quali sono le controindicazioni?

Non vi sono controindicazioni per coloro che hanno avuto già una o due delle tre malattie. Esistono delle false controindicazioni. È stato verificato che non esiste nessuna relazione tra vaccino e sindrome della morte in culla, sindrome di Down e autismo. Resta il fatto che non debbano essere vaccinati per sicurezza le persone allergiche, i pazienti con intolleranza al fruttosio, le donne in gravidanza, le persone con malattie del sistema immunitario (hiv/aids), i malati di tumore o che stanno seguendo il trattamento per una malattia tumorale, chi ha le piastrine basse, chi è già stato vaccinato nelle ultime 4 settimane (anche un vaccino diverso) e chi ha ricevuto una trasfusione di sangue.

Foto | Pinterest

Leggi anche

bambini che giocano a calcio bambini che giocano a calcio
Scuola8 ore ago

La gestione dell’orario extra scolastico: attività e riposo

In questo articolo, esploreremo l’importanza di una gestione equilibrata dell’orario extra scolastico. La gestione dell’orario extra scolastico è un aspetto...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola3 giorni ago

Strategie per affrontare la scuola a casa: homeschooling

In questo articolo, esploreremo alcune strategie per affrontare al meglio questa sfida. Negli ultimi anni, l’istruzione a domicilio, conosciuta anche...

bambini a scuola che litigano bambini a scuola che litigano
Scuola5 giorni ago

Strategie per gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola

Gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola può essere una sfida per molti genitori. Ecco qualche consiglio. I conflitti tra...

bambini, squadra bambini, squadra
Scuola1 settimana ago

Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra

In questo articolo esploreremo l’importanza del gioco di squadra. Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra è un aspetto...

Comunicazione tra genitori e scuola Comunicazione tra genitori e scuola
Scuola1 settimana ago

Preparazione per i colloqui scolastici: consigli per i bambini

La preparazione per i colloqui scolastici è un processo importante per i bambini. Ecco qualche consiglio. I colloqui scolastici sono...

ragazza legge un libro ragazza legge un libro
Scuola2 settimane ago

Consigli per mantenere l’equilibrio tra scuola e hobby

Ecco qualche consiglio per mantenere un equilibrio sano tra scuola e hobby. Mantenere un equilibrio tra scuola e hobby può...

alunni e professore realizzano un progetto pratico alunni e professore realizzano un progetto pratico
Scuola2 settimane ago

Il valore dell’apprendimento pratico: progetti e attività

In questo articolo esploreremo il valore dell’apprendimento pratico, alcuni esempi e le sfide da affrontare. L’apprendimento pratico è un’importante componente...

mani che tengono la Terra mani che tengono la Terra
Scuola2 settimane ago

Integrare l’educazione ambientale nella vita quotidiana

In questo articolo, esploreremo diverse strategie per incorporare l’educazione ambientale nella nostra routine quotidiana. L’educazione ambientale è diventata sempre più...

bambino che disegna bambino che disegna
Scuola3 settimane ago

Strategie per incoraggiare la creatività nei bambini

In questo articolo, esploreremo alcune strategie efficaci per stimolare la creatività nei bambini. La creatività è una delle abilità più...

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola3 settimane ago

Prevenire l’esaurimento scolastico nei bambini

In questo articolo esploreremo alcune strategie per prevenire l’esaurimento scolastico nei bambini. L’esaurimento scolastico è un problema che affligge molti...

mamma abbraccia figlia adolescente mamma abbraccia figlia adolescente
Scuola3 settimane ago

Prepararsi per le gare scolastiche: incoraggiare i bambini

In questo articolo, esploreremo alcune strategie che possono aiutare i genitori a sostenere i propri figli nel processo di preparazione...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola4 settimane ago

La matematica a casa: rendere divertente l’apprendimento

Ecco qualche consiglio per rendere la matematica divertente e coinvolgente anche a casa. La matematica è spesso considerata una materia...