Cellulari ai bambini mai sotto i 10 anni, secondo i pediatri sono nocivi

I pediatri italiani lanciano un allarme: dotare i bambini piccoli, sotto i 10 anni di età, di cellulari, è nocivo per la loro salute e il loro sviluppo psico-sociale

I pediatri italiani lanciano un allarme a proposito dell'uso, o meglio, dell'abuso dei telefoni cellulari da parte dei bambini piccoli.

Infatti, se è vero che diversi studi scientifici hanno in parte ridimensionato i rischi associati all'uso degli samrtphone e insorgenza del cancro negli adulti, non lo stesso vale per i bambini, che sono più vulnerabili all'azione nociva delle onde elettromagnetiche di questi strumenti di comunicazione.

Children Using Smartphones

Ecco perché il cellulare non dovrebbe mai essere adoperato prima dei 10 anni di età. A rivolgere questo accorato appello alle famiglie sono i pediatri della SIPPS (Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale), che spiegano quanto le radiazioni dei cellulari siano nocive per i bimbi piccoli e per il loro sviluppo psico-sociale.

Disturbi del sonno e deficit mnemonici possono infatti essere una conseguenza dell'eccessivo uso di smartphone e telefonini, come spiega Giuseppe Di Mauro, Presidente della SIPPS:

Ad oggi non conosciamo tutte le conseguenze legate all'uso dei cellulari ma da un utilizzo eccessivo potrebbero scaturire una perdita di concentrazione e di memoria, oltre ad una minore capacità di apprendimento ed un aumento dell'aggressività e di disturbi del sonno

La diffusione degli apparecchi cellulari e l'uso indiscriminato tra i minori è particolarmente evidente in Italia, come conferma la pediatra Maria Grazia Sapia:

L'Italia si colloca al primo posto in Europa per numero di telefonini posseduti e l'età media dei possessori diminuisce sempre di più

Questa tendenza è comunque pericolosa soprattutto per gli effetti in età pediatrica:

Gli effetti nocivi per la salute sono sempre più evidenti, alcuni legati agli effetti termici: l'interazione di un campo elettromagnetico con un sistema biologico provoca aumento, localizzato, della temperatura e quando le esposizioni sono molto intense e prolungate possono superare il meccanismo di termoregolazione portando a morte le cellule con necrosi dei tessuti

Spiega la dott.sa Sapia. Ma accanto ai rischi per la salute e per lo sviluppo cognitivo, ci sono anche altri sapetti da considerare che hanno a che vedere con il comportamento sociale del bambino:

Insieme alle altre dipendenze che affliggono la nostra società e specialmente i giovani, quali droga, alcool e fumo, un posto predominante lo ha conquistato la dipendenza da telefonino, con danni gravissimi sullo sviluppo psichico e sociale

Per questa ragione, concludono gli esperti della SIPPS, è bene che i pediatri mettano in guardia le famiglie con bambini piccoli sui possibili danni dei telefono cellulari per i loro figli, e ne vietino loro l'utilizzo almeno fino ai 10 anni dei età.

Fonte| Ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail