Allergia agli acari nei bambini: sintomi, cause e cure efficaci

L'allergia agli acari della polvere è una patologia allergica molto diffusa tra i bambini, che si manifesta con sintomi diversi, tra cui rinite e disturbi respiratori. Vediamo quali cure sono efficaci

Sono sempre in aumento i bambini che soffrono di allergie. Una delle più diffuse è quella agli acari della polvere, minuscoli insetti che in pratica si annidano ovunque, ma soprattutto negli ambienti domestici, e che decomponendosi finiscono anche sulla cute dei bambini provocando delle reazioni immunitarie avverse.

Eliminare del tutto gli acari è quasi impossibile, anche se esistono delle misure igieniche da seguire che possono limitare il problema.
Allergia-acari

I bambini, soprattutto piccoli che ancora gattonano, sia quando si muovono per la casa, che quando giocano sui tappeti o con i giocattoli, specialmente i peluches che incamerano molta polvere, vengono facilmente a contatto con gli acari della polvere, e se soggetti a patologie allergiche, sono quindi esposti all'insorgenza di questo disturbo. Quali sono i sintomi di questa specifica allergia? Ecco una lista:


  • Asma, difficoltà respiratorie
  • Rinite allergica
  • Congiuntivite allergica
  • Naso congestionato, che cola
  • Tosse
  • Cefalea
  • Bronchite allergica

Se il vostro bambino manifesta questi sintomi, che peraltro non accennano a guarire neppure dopo le solite terapie antinfluenzali, allora dovete sospettare che il problema sia un'allergia. Per averne la certezza, è necessario chiedere un consulto da un allergologo, ed effettuare i test allergologici per individuare l'allergene che scatena le reazioni avverse nel piccolo.

Se si tratta proprio degli odiosi acari, allora le soluzioni sono diverse. Nelle fasi acute della sintomatologia, si possono alleviare i disturbi con la somministrazione di farmaci antistaminici e cortisonici (o antileucotrienici per contrastare l'asma) adatti al piccolo, ma per prevenire del tutto l'insorgenza delle reazioni allergiche, il rimedio d'eccellenza è il vaccino.

E' possibile immunizzare i bambini a partire dai 3 anni di età, con vaccinazione da ripetersi ogni anno, per qualche tempo. Infatti spesso queste forme allergiche infantili regrediscono con la crescita. Oltre alle terapie farmacologiche, l'allergia gli acari, come anticipato, si sconfigge anche con le misure igieniche. Innanzi tutto, cercate di evitare di fare le pulizie quando c'è il bambino per casa, onde evitare che inali nuvole di polvere.

Dotate il suo lettino di federe e copri-materassi anti-acaro, e non stipate la sua cameretta con giocattoli, mobili e soprammobili che possono riempirsi di polvere. Cercate di arieggiare sempre gli ambienti dove il bambino rimane più a lungo, e pulite sempre i filtri dei condizionatori d'aria, veri ricettacoli di polvere e acari. Infine, ogni volta che potete, portate i bimbi a giocare all'aperto, in zone salubri e verdi, perché questo potenzia le sue difese immunitarie e riduce il rischio di allergie.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail