Gli alimenti naturali per bambini ricchi di omega 3

Gli acidi grassi omega 3 sono sostanze naturali estremamente benefiche per la salute e lo sviluppo dei bambini, sopratutto a livello cerebrale. Vediamo in quali cibi sono contenuti

Si sente spesso e volentieri parlare degli acidi grassi omega 3 come sostanza di origine alimentare in grado di proteggere efficacemente la salute di cuore e cervello. Ma se, per un adulto, una dieta che contenga anche questi grassi "buoni" si rivela utile per il sistema cardiocircolatorio e per abbassare i livelli di colesterolo, per i bambini i benefici sono, se possibile, ancora maggiori.

E' soprattutto il loro cervello in crescita che necessita di questi lipidi, definiti essenziali perché non prodotti direttamente dal corpo ma assimilati dal cibo, per "costruirsi" e migliorare le proprie prestazioni cognitive e garantirsi un corretto sviluppo neurologico.
Omega-3-bambini

Non solo, sembra che assumere omega 3 aiuti anche i piccoli a dormire di più e meglio, proprio in virtù degli effetti benefici sul cervello e sula produzione di melatonina, l'ormone del sonno. Acidi grassi omega 3 in buona quantità nella dieta dei piccoli (anche prima della loro nascita, quindi durante la gravidanza), inoltre potenziano il loro sistema immunitario aiutandoli a prevenire qualche malanno stagionale e a guarire prima in caso di malattie infettive dell'infanzia.

Molti genitori, proprio per essere sicuri di colmare il fabbisogno dei bimbi di omega 3 (circa 1 g al giorno) ricorrono agli integratori, che sono certo molto pratici, ma che, ricordiamolo, non vengono "sfruttati" dal corpo con la stesa completezza ed efficacia di quelli desunti attraverso l'alimentazione.

Modulare una dieta sana ed equilibrata per i più piccoli, quindi, significa includere anche i cibi che sono naturalmente ricchi di questi lipidi così benefici, in primis il pesce. Per fortuna i pesci che contengono più omega 3 sono anche i preferiti di bambini. Vediamo, quindi, una lista degli alimenti con acidi grassi omega 3 che ogni bimbo nell'età della crescita dovrebbe consumare più volte alla settimana.


  • Salmone
  • Trote


  • Tonno (non più di una volta alla settimana per ridurre i rischi legati alla contaminazione da mercurio)
  • Merluzzo (va bene anche surgelato)
  • Cozze e vongole
  • Avocado
  • Sardine e sgombri
  • Noci, mandorle, pistacchi
  • Olio extravergine d'oliva
  • Latte di mandorle
  • Olive
  • Vegetali a foglia verde
  • Legumi, tra cui soia e derivati

Molti di questi cibi possono essere usati per creare piatti molto amati dai bambini. Ad esempio, con il latte di soia o di mandorle e frutta fresca si possono fare ottimi frullati per la merenda, con le noci e le nocciole delle torte e crostate, con il salmone, le trote, il merluzzo, deliziose polpette o torte salate, ma anche sughi per la pasta. Condite sempre tutto con ottimo olio evo, e ogni tanto portate in tavola l'avocado, un frutto squisito perfetto anche per insalate e macedonie.
soia e derivati (ad esempio il latte di soia)

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail