Cifosi e lordosi nei bambini: come riconoscere le posture sbagliate

Molti bambini nell'età della crescita assumono posizioni scorrette che accentuano le curve della schiena e possono favorire una deformazione (scoliosi), della stessa. Ecco come e quando intervenire

Cifosi e lordosi sono le due curve che equilibrano la colonna vertebrale, del tutto naturali e fisiologiche perché hanno il compito di suddividersi i pesi del corpo.

Nei bambini queste due curve possono accentuarsi, diventando iperlordosi e ipercifosi, quando il loro apparato muscolo-scheletrico non si sviluppi nel modo corretto, soprattutto a cause dell'abitudine ad assumere per posture scorrette.

POLAND-CHILDREN-GOING TO SCHOOL
Si tratta di un problema che emerge, normalmente, in età scolare, quando i piccoli sono "costretti" per diverse ore al giorno, a starsene seduti curvi sul banco (o sulla scrivania della cameretta), e per farlo si piegano in modo innaturale o si accascino, invece di stare seduti con la schiena dritta.

Inoltre, anche lo zainetto indossato male o troppo pesante per la loro età, porta ad un atteggiamento posturale sbagliato che può addirittura, nei soggetti predisposti, favorire la scoliosi.

Se, però, questa deformazione della colonna vertebrale ha piuttosto cause idiopatiche, ovvero sconosciute e congenite, nella maggior parte dei bambini evitare che la spina dorsale si curvi in modo innaturale, accentuando lordosi e cifosi, è possibile intervenendo subito.

Intanto, quali sono le posture sbagliate da riconoscere? Non sono difficile da individuare: le bambine tendono a camminare con il sederino in fuori e anche la pancia in fuori, i maschietti piuttosto a camminare curvi e con il busto e il collo proiettati in avanti. Queste due posture accentuano rispettivamente la curva lordotica e quella cifotica.

Entrambi tendono a curvarsi troppo sul banco, spesso persino piegandosi su un fianco, e nel farlo spingono indietro anche il sedere. Come ovviare a tutto questo? Per prima cosa, spingendoli a praticare uno sport, che permette un corretto e armonioso sviluppo dell'apparato muscolo-scheletrico, e poi aiutandoli, con supporti, a stare dritti sulla scrivania, ad esempio regolando bene la sedia alla loro altezza, e procurando loro dei leggii.

Inoltre, gli zaini non dovrebbero mai essere troppo pieni e pesanti, e i bambini devono imparare ad indossarli correttamente, usando entrambe le bretelle che devono esser regolate in modo che il carico non sporga. Infine, è importante sottoporre i piccoli a regolari controlli ortopedici onde agire tempestivamente in caso di accenno scoliotico.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail