Neonati e cani in casa, come rendere la convivenza sicura e serena

Neonati e cani in casa, come fare? E' la preoccupazione di tutti i neo genitori che convivono da tempo con dei cagnolini e che hanno paura di quello che potrebbe succedere quando il nuovo arrivato farà la sua comparsa a casa.

Il rapporto tra neonati e cani può essere unico e durare per tutta la vita. I piccoli e i cuccioli amano solitamente giocare tra di loro e a volte sono protagonisti di scenette tanto divertenti, come quelle proposte nel video qui sopra. Ma quando scopriamo di essere in dolce attesa e quando in casa con noi vive già un cagnolino, è inevitabile pensare a come potrebbe essere la convivenza tra i due.

Come fare per una convivenza sicura tra neonati e cani? Per dei cagnolini abituati alla routine di casa non è facile assistere all'ingresso di un nuovo elemento, che comporta anche per i piccoli amici pelosi uno stress non indifferente, molto simile a quello che potrebbe provare il fratello maggiore accogliendo il minore in famiglia. La casa dovrebbe essere preparata con largo anticipo per l'arrivo del bebé: per gli animali domestici cambiamenti di questa portata possono causare problemi e ci vuole un po' di tempo per assimilarli. Meglio non far coincidere i cambiamenti domestici con l'arrivo del bebé: pensateci per tempo.

I cani e i gatti di casa devono essere abituati all'idea che presto ci sarà un cucciolo di essere umano in giro per casa: se finora sono stati loro l'oggetto principale della nostra attenzione, non sarà così con l'arrivo del bebè. Abituatelo pian piano a ricevere meno attenzioni, così non sarà per lui uno choc l'ingresso del nuovo bambino in casa: coinvolgete tutti i membri della famiglia in questo, abituando il cane a stare con tutti i componenti della casa, che dovranno prendersi cura di lui in maniera uguale. Così chi starà dietro al bebè potrà sperare di non subire la "gelosia del cane".

Chiedete consiglio anche al vostro medico veterinario e ad un comportamentalista: il cane, se già non è stato abituato, dovrà imparare a non saltare in braccio se non siamo noi ad invitarlo, dovrà imparare ad ubbidire a tutte le nostre richieste, così da non avere problemi di nessun tipo. Inoltre sarebbe bene preparare il cane alla presenza fisica del bambino, preparandolo sia al pianto (ricordiamoci che i cani hanno un udito molto delicato) sia al fatto che spesso gli umani di casa avranno in braccio un neonato: una bambola può aiutare tutti i componenti della casa, cane compreso, alla sua presenza, così quando arriverà davvero non sarà una sorpresa ma sarà ben preparato.

Quando il bambino arriverà veramente a casa, fate molta attenzione ad ogni segnale da parte del vostro cane: fategli annusare prima un indumento che ha indossato il piccolo, così il cane lo riconoscerà non appena farà l'ingresso tra le mura domestiche e stiamo sempre vicino a lui quando comincerà ad interagire con il neonato, accarezzandolo e dandogli fiducia, cercando di non interrompere la sua routine, integrandola con quella della famiglia che inevitabilmente cambia con l'arrivo di un bebè.

Neonati e cani

E ricordate che il rapporto con il cane può far bene al bambino, soprattutto se parliamo di cuccioli che crescono insieme!

Foto | da Flickr di lizbyday

Via | Petsblog

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail