Bambini al mare, gli orari migliori per non correre rischi

Quali sono gli orari migliori in cui portare i bambini al mare?

Portare i bambini al mare è piacevole e senza dubbio importante, ma bisogna farlo tenendo sempre ben presenti delle semplici regole, in modo da non far correre loro inutili rischi, primo fra tutti, quello di ustionarsi o di prendere una brutta insolazione. Per questa ragione è bene conoscere gli orari in cui è possibile portare al mare i propri bambini, orari che cambieranno in base che si tratti di neonati, bambini al di sotto dei due anni, o bambini già più grandicelli. Per quanto riguarda i neonati, l’orario migliore per andare in spiaggia sarà infatti al mattino presto, intorno alle 8.00/8.30 per l’esattezza.

I piccoli dovranno rimanere sotto l’ombrellone, e non potranno rimanere in spiaggia oltre un certo orario, ovvero le 9.30/10.00 al massimo. Potrete tornare in spiaggia poi verso il tramonto, quando il sole sta pian piano andando via.

In questa fase, coprite la testa del bambino con una bandana o un cappellino di cotone traspirante, ed evitate di applicare delle creme solari, sconsigliate per i bambini al di sotto dei sei mesi di età. In alternativa, dovrete coprire la loro pelle con degli indumenti di cotone leggero.

Bambini al mare orari

Una volta cresciuto, ed arrivato quindi all’età di due o tre anni, il bambino potrà essere portato in spiaggia sempre al mattino presto (intorno alle 8.30), per poi tornare a casa al massimo alle 10.30/11.00. Potrete tornare in spiaggia con il piccolo intorno alle 17.00, in modo che non corra il rischio di ustionarsi.

Infine, man mano che crescerà, potranno aumentare anche le ore da trascorrere in spiaggia per il vostro bambino. Durante le ore più calde è comunque importante evitare che il bambino sia direttamente esposto ai raggi del sole.

Fate in modo che rimanga sotto l’ombrellone, coinvolgetelo in dei giochi all’ombra, invitate i compagnetti della spiaggia per giocare insieme sotto l'ombrellone, e poi, quando il sole sarà meno forte, potrete dargli il permesso di tornare a giocare sulla spiaggia, sempre e rigorosamente protetti da un’apposita crema solare, con fattore di protezione 50+, quello più indicato per la pelle dei bambini.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail