I 10 consigli per un buon allattamento al seno

Allattare al seno non sempre è istintivo: ecco quindi 10 consigli per superare le prime difficoltà e avviarlo correttamente.

L’allattamento al seno è un momento meraviglioso e di grande intimità con il proprio bambino. Non è, però, per tutte le donne facile ed estintivo. È fondamentale che subito dopo il parto la mamma venga aiutata da una puericultrice, in ospedale, al fine di impostare correttamente l’allattamento e stimolare la montata lattea. Ecco 10 consigli preziosi!

allattamento-seno


  • Attaccare il bambino al seno subito dopo il parto
  • Attaccarlo tutte le volte che il bimbo lo richiede, perché la suzione del bambino stimola il latte
  • Mettersi in una posizione comoda, con la schiena ben appoggiata.
  • Non lavarsi con detergenti aggressivi e ammorbidire il capezzolo con il latte o il colostro che cola dopo la poppata.
  • Utilizzare tutte le diverse posizioni consigliate dalla Leche League al fine di scoprire quella più comoda per voi.
  • Non demoralizzarsi se all’inizio il bambino non ciuccia, si addormenta… deve imparare anche lui e con un po’ di pazienza andrà meglio.
  • Il seno non è un ciuccio. Per evitare ragadi e infiammazioni, non fate succhiare a vuoto il bambino.
  • Non alternate il seno nella stessa poppata: prima deve attaccarsi e svuotare una parte e poi semmai si può offrire il secondo seno, questo perché il latte più nutriente non è il primo ma il secondo.
  • Alternare i seni durante la giornata al fine che entrambi siano stimolati nello stesso modo.
  • Aiutarsi con il tiralatte per stimolare l’arrivo della montata, se il latte è troppo o se si deve rientrare in ufficio e si vuole comunque dare al bambino il latte materno.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail