Perdita di peso dopo il parto: le cause e le cure

Che significato ha un repentino calo ponderale subito dopo il parto? Vediamo le ragioni organiche e psicologiche che possono spiegare questo dimagrimento della neomamma, e quando preoccuparsi


Una repentina perdita di peso subito dopo il parto è una condizione inusuale per le neomamme, che di solito si ritrovano a dover gestire il problema contrario. I chili in più accumulati dopo la gravidanza possono essere parecchi, e smaltirli dovendo contemporaneamente anche accudire il bebè e allattare diventa difficile.

In linea di massima una donna ritorna in forma, ovvero al peso pre gravidanza, nel giro di nove mesi/un anno dal parto, ma che significato può avere, invece, un dimagrimento rapido nel giro di poche settimane dopo la nascita del bambino?

Calo-di-peso-dopo-parto


Le cause possono essere diverse, sia di natura psicologica che patologica. Nel primo caso una depressione post partum, ad esempio, può influire sull'appetito e quindi portare ad un rifiuto del cibo. Anche l'ossessione per la forma fisica, il desiderio di perdere i chili della gravidanza il prima possibile può portare a mangiare meno del necessario e quindi ad un rapido dimagramento non proprio salutare (soprattutto quando si allatta).

Tuttavia, nella maggior parte dei casi il calo ponderale post partum non associato a modifiche della dieta, ha ragioni patologiche. Ad esempio la neomamma può aver sviluppato una tiroidite - infiammazione della tiroide - che evolve verso ipertiroidismo.

Questa disfunzione porta ad una eccessiva produzione di ormoni tiroidei che stimolano il metabolismo (con aumento dell'appetito e dimagrimento), e provocano altri sintomi tra cui palpitazioni, gozzo, osoftalmo (occhi sporgenti), sudorazione eccessiva, irritabilità eccetera.

La tiroidite post partum ha origini sconosciute ma si ipotizza una componente autoimmune, ovvero legata ad una anomala reazione del sistema immunitario che attacca le cellule della tiroide sane. In genere questa forma di tiroidite viene superata entro un anno dal parto ma è importante giungere ad una corretta diagnosi tempestivamente, e monitorare i livelli ormonali della neomamma.

Per quanto riguarda le cure di solito non c'è bisogno di alcun farmaco perché la tiroide torna a "lavorare" normalmente da sola. Altra causa di dimagrimento repentino e patologico post partum può essere un'infezione, anche latente, come ad esempio una epatite virale. I sintomi sono stanchezza, inappetenza, disturbi digestivi.

Anche in questo caso la donna dovrà essere controllata attentamente attraverso opportune analisi per poi, procedere alla terapia giusta che varia a seconda del tipo di epatite che l'abbia colpita, ma che prevede quasi sempre il ricorso ai farmaci.

Infine, anche le malattie intestinali e intolleranze alimentari che provochino malassorbimento - ad esempio il morbo di Chron o la celiachia - sono possibili cause di dimagrimento post partum. Si tratta di patologie infiammatorie che possono avere anche origine multifattoriale, che vanno curate modificando la dieta e assumendo integratori.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail