Il torcicollo oculare nei bambini, come si manifesta e come si cura

Il torcicollo oculare nei bambini è un difetto acquisito di natura compensatoria. Il bebè tende a tenere la testa inclinata da un lato per compensare un difetto visivo. Vediamo come si tratta questo disturbo

Il torcicollo oculare è un'anomalia posturale acquisita, talvolta molto lieve, altre più accentuata, che il neonato o il bambino mette atto per compensare un difetto visivo, come ad esempio lo strabismo.

A differenza del torcicollo miogeno, infatti che è in genere congenito oppure provocato da traumi da parto per compressione del nervo che controlla i movimenti della muscolatura del collo, quello oculare ha ragioni compensative e pertanto, per essere corretto, necessita di un intervento anche sulla vista del bambino.

Torcicollo-oculare

Come accorgersi che il piccolo ha un torcicollo oculare? Intanto, va premesso che questo problema insorge più facilmente non in età neonatale, come accade invece per il torcicollo miogeno, ma piuttosto nei primi anni di vita e, talvolta, persino dopo l'inizio della scuola. Il bambino mantiene sempre la testa inclinata o ruotata verso un lato, anche in modo lieve, quasi impercettibile, ma costante.

Tra i difetti visivi che più frequentemente sono all'origine del torcicollo oculare, troviamo astigmatismo, emianopsia o deficit perimetrico bilaterale (difetti della visone panoramica), nistagmo (oscillazione dell'occhio), e strabismo. Ci sono anche possibili anomalie dell'occhio, semiparalisi, ad esempio, a seguito di traumi o infezioni, che innescano il difetto posturale del collo.

Il bambino con torcicollo oculare va sempre trattato, quindi, con doppia terapia. Da un lato lo si deve spingere a ruotare la testa verso il lato opposto rispetto a quello che gli serve per compensare il difetto (stando però attenti a non innescare il disturbo dell'occhio pigro, o ambliopia), dall'altro andrà corretto il difetto della vista stesso.

Occhiali con lenti "giuste" per l'astigmatismo, e interventi chirurgici volti a risolvere strabismo o nistagmo gravi sono indispensabili. Anche l'ausilio di occhiali prismatici, che decentrano l'immagine, sono un valido aiuto ma vanno indossati sempre.

Alcuni difetti visivi succitati, quando presenti in forma lieve, si possono superare con opportuni esercizi che mirino a rinforzare la muscolatura ottica in modo naturale. Tutte le terapie per risolvere il problema del torcicollo oculare vanno studiate dallo specialista di riferimento, che in questo caso è l'oftalmologo.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail