Consigli contro lo spreco, come riciclare in casa

Per evitare gli sprechi e vivere in modo più "green", niente di meglio del riciclo. Possiamo recuperare molto materiale che usiamo in casa, invece di gettarlo via, sarà una bella lezione di eco-sostenibilità anche per i bambini

Riciclare ci fa bene, ci diverte e ci fa sentire non solo più "etici", ma anche un po' "artisti". In una società costruita sul consumo compulsivo, quale è la nostra, lo spreco (con relativa, enorme quantità di rifiuti prodotta), si "spreca", tanto per giocare con le parole.

Eppure si sta imponendo, per fortuna (e finalmente), una coscienza sempre più "green", generata dalla consapevolezza che la nostra bella terra sia in sofferenza a causa dello sfruttamento intensivo, soffocata da fumi e inquinamento che generano l'ormai noto "effetto serra", saturata da rifiuti del tutto incompatibili con il concetto di biodegradabilità.

Riciclo

E' arrivato il momento di invertire la tendenza, a spetta a ciascuno di noi cercare di porre rimedio agli eccessi dei decenni precedenti. In molte città e paesi dello Stivale, è già da anni in moto, perfettamente collaudata, la macchina della raccolta differenziata, avente lo scopo di usare buona parte di ciò che gettiamo via come scarto, per produrre energia o per creare nuovi oggetti e materiali riutilizzabili.

Ma non basta. Combattere lo spreco nelle nostre case è possibile anche imparando la magica arte del riciclo creativo, un modo intelligente e divertente, per continuare a sfruttare oggetti o materiali che abbiano terminato la loro "prima" vita , ma che di vite ne abbiano in serbo ancora molte.

Coinvolgere i bambini in questa attività, da svolgere nel tempo libero anche come rimedio allo stress delle nostre vite iper velocizzate e, è senza dubbio il modo migliore per avvicinarli ad un'etica ecologica che diventerà per loro un modus vivendi (e anche per fare qualcosa di utile insieme e combattere la noia). Come e cosa si può riciclare? Ma tutto!

Le lattine e i barattoli di vetro si possono facilmente riutilizzare come contenitori, dai porta penne per i bambini alle lanterne da giardino ai portacandele fai da te (anche di Natale) fino ai porta sali da bagno. Questi contenitori si potranno dipingere o rivestire di carte colorate, e persino usare, riempiti di terra, come vasetti per piantine, fiori o erbe aromatiche da mettere in cucina.

Sempre le lattine si possono incollare ad un pannello di truciolato, sughero e compensato e appendere in cameretta dei bambini. Diventeranno degli ottimi contenitori per i loro colori o materiale e giochi vari. La plastica e i suoi contenitori sono quasi tutti riciclabili.

Ade esempio le taniche del detersivo si possono ritagliare per farne dei dispenser, le bottiglie diventano dei contenitori simpatici e persino ottime decorazioni per la tavola di Natale "ecologica". Con le scatole di cartone (dalle scarpe ai cerali), potete fare bellissime case per le bambole, e persino piste per le macchinine dei bambini.

Le stoffe tutte sono riutilizzabili, e non solo per farne stracci. Vecchi indumenti, opportunamente ritagliati e assemblati diventano borsette, mezzi guanti, sciarpe, bambole di pezza eccetera. Insomma, non vi resta che dare sfogo alla vostra creatività! I bambini vi seguiranno con entusiasmo e probabilmente diventeranno i veri "ricicloni" di casa.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail